Frosinone, provincia riunione del tavolo sul lavoro: Pompeo: “porteremo al ministero dello sviluppo le necessità del nostro territorio”

Si è tenuta ieri presso la Sala del Consiglio provinciale la riunione del Tavolo Emergenza Lavoro convocata dalla Provincia di Frosinone. Erano presenti il Presidente Antonio Pompeo, il vicepresidente Andrea Amata, i consiglieri Domenico Alfieri e...

Si è tenuta ieri presso la Sala del Consiglio provinciale la riunione del Tavolo Emergenza Lavoro convocata dalla Provincia di Frosinone. Erano presenti il Presidente Antonio Pompeo, il vicepresidente Andrea Amata, i consiglieri Domenico Alfieri e Maurizio Bondatti; i senatori Francesco Scalia e Maria Spilabotte; l’onorevole Nazzareno Pilozzi; i consiglieri regionali Daniela Bianchi, Marino Fardelli e Mario Abbruzzese; Corrado Felici e Massimiliano Ricci per Unindustria; Guido D’Amico e Giuseppe Patrizi per ConfimpreseItalia; Fausto Bassetta, sindaco di Anagni, Enzo Valente per l’Ugl; Enrico Capuano per la Cisl, i componenti di Vertenza Frusinate e alcuni lavoratori della Cooperativa Capodarco.

Durante il Tavolo è sta data notizia del Decreto del Ministero dello Sviluppo dell’8 febbraio che ha istituito il Gruppo di Lavoro per l’attuazione del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale per l’Area di crisi industriale complessa del Sistema Lavoro di Frosinone, composto da due rappresentanti del Ministero dello Sviluppo, un rappresentante del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, un rappresentante della Regione Lazio, un rappresentante della Provincia di Frosinone.

La Provincia di Frosinone si farà carico di coordinare, attraverso il Comitato per lo Sviluppo, un tavolo di lavoro che porterà le istanze e le proposte del territorio al Gruppo instituito presso il Ministero.

Nella riunione si è posto l’accento anche sulla necessità di trovare soluzioni immediate alla mobilità di tanti lavoratori che scadrà il prossimo 14 giungo; sulla possibilità di utilizzare il contratto di ricollocazione anche per le pubbliche amministrazioni, oltre che richiedere lo stato di attuazione dell’accordo di programma del 2013.

Infine, si è parlato della vicenda dei lavoratori della Capodarco del Cup dell’Asl di Frosinone e dello spostamento della loro sede di lavoro a Pomezia.

“La Provincia di Frosinone – hanno spiegato il Presidente Pompeo e il vicepresidente Amata - è stato l’ente da cui è partito l’iter per l’istituzione dell’Area di Crisi complessa, attraverso la deliberazione del Consiglio provinciale dello scorso mese di maggio, che faceva seguito alla sottoscrizione di un documento sull’emergenza lavoro firmato da oltre settanta sindaci, sempre proposto da questo Ente. Attraverso il Comitato per lo Sviluppo porteremo all’attenzione del Gruppo di lavoro sull’area di crisi complessa di Frosinone le istanze e le progettualità del nostro territorio, con l’auspicio che chi poi ha veramente il compito di incidere su queste tematiche raccolga le nostre proposte: non solo per tamponare le emergenze del momento ma anche per dare una visione di futuro a questa provincia”.

“Al Gruppo di lavoro ministeriale – concludono i due esponenti di Palazzo Iacobucci – faremo presente la necessità di avviare un nuovo piano infrastrutturale per la nostra provincia: dal collegamento veloce con Roma non più rinviabile, ad un ammodernamento della rete stradale e ferroviaria. Perché infrastrutture moderne e funzionali sono la base per rendere un territorio appetibile per le imprese, dunque per creare sviluppo”.
LAVORO. ABBRUZZESE (FI)”ZINGARETTI DIA RISPOSTE SU DIPENDENTI VERTENZA FRUSINATE


"Anche sulle tematiche del lavoro, l’operato del presidente zingaretti, nell’ambito delle sue competenze, si sta rivelando deludente. Nonostante le tante parole il Lazio, come avviene purtroppo in tutta italia, sta soffrendo particolarmente la crisi. Soprattutto le pmi, gli artigiani, le piccole attività, stanno incontrando grandi difficolta, dovute sia alla congiuntura economica, che alle tasse. La Regione, purtroppo, sta sottovalutando il problema non essendo in grado di mettere in campo misure adatte per risolvere, o almeno attenuare, le problematiche del settore". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale riforme Istituzionali a margine del tavolo interistituzionale per l'emergenza lavoro che si è svolto oggi pomeriggio presso l'amministrazione provinciale di Frosinone

"Pensiamo alla ciociaria: sono circa 2500 i dipendenti, della cosiddetta vertenza frusinate, non più coperti dagli ammortizzatori sociali, perché scaduti. E adesso come si agirà? Cosa faranno queste persone, che già purtroppo hanno perso il proprio posto di lavoro? Noi riteniamo che di fronte ad una questione cosi delicata e complessa, siano necessarie politiche condivise e concertate, senza minimizzare o sottovalutare gli aspetti in campo. Esultare per un aumento o un miglioramento dello zero virgola, non risolve il problema. Il lavoro, l’occupazione è una delle priorita della nostra societa, soprattutto per i giovani. Zingaretti deve capire che questa realtà non puo essere affrontata come ci ha abituato lui in questi quattro anni, attraverso annunci, tweet, o conferenze stampa, ma tramite una attenta programmazione, che in questi anni non c’è mai stata, e che comunque è stata decisamente debole e insufficiente". Ha concluso Abbruzzese.



Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento