Cronaca

Beccato a spacciare nell’Agro Romano: manette e processo per direttissima per un giovane pusher ciociaro

Il 26enne, originario di Frosinone, è stato arrestato dai carabinieri in un quartiere popolare di Pomezia. A casa sua, oltre ai 13 grammi di marijuana venduti, altra droga, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento

I carabinieri di Pomezia hanno arrestato in città un 26enne originario di Frosinone per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il giovane pusher ciociaro, trovato in possesso di 17 grammi complessivi di marijuana destinati alla vendita, sono scattati i domiciliari in attesa del processo per direttissima.    

La ricostruzione dei carabinieri  

Nel corso di uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio per la prevenzione dei reati, i militari della dipendente Aliquota Radiomobile, nel transitare nella via di un quartiere popolare, hanno sorpreso improvvisamente due soggetti che, in modo alquanto sospetto, si scambiavano due involucri cercando poi di allontanarsi. 

Subito fermati e sottoposti a controllo, i Carabinieri hanno accertato che uno dei due aveva appena acquistato due involucri di marijuana, per 13 grammi complessivi, pagandola 100 euro. Per il pusher invece, i Carabinieri hanno fatto scattare una perquisizione presso la sua abitazione, che ha portato al rinvenimento di altri 4 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, bustine in cellophane ed altro materiale per il confezionamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato a spacciare nell’Agro Romano: manette e processo per direttissima per un giovane pusher ciociaro

FrosinoneToday è in caricamento