Frosinone, referendum; Abbruzzese (fi): Renzi "principe abusivo" in cerca di legittimazione popolare

"Renzi con questo referendum cerca la legittimazione popolare che non ha mai avuto, essendo un "principe abusivo".

logo-comitato-no14

"Renzi con questo referendum cerca la legittimazione popolare che non ha mai avuto, essendo un "principe abusivo". Ma l'Italia non gli permetterà di compiere questa barbarie nei confronti della Costituzione e anche la provincia di Frosinone risponderà con un secco NO alla sua "schiforma". Ci sono tantissime criticità in questo territorio, dal lavoro ai trasporti, dalla sanità all'ambiente e il presidente del consiglio viene in Ciociaria soltanto per parlare di un provvedimento approvato a colpi di maggioranza e che di certo non cambierà le sorti del nostro paese dal punto di vista socio-economico". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della commissione speciale Riforme Isituzionali.

"In provincia di Frosinone Forza Italia insieme a tutti gli altri partiti del centro destra, ha attivato i comitati promotori del No in quasi tutti i 91 comuni. Tali organismi, ormai quotidianamente, tramite gazebo informativi e momenti d'incontro sono attivi per sconfessare le bugie di Renzi e del suo governo.

I cittadini devono recarsi alle urne e votare No. Il perché è presto detto: la riforma non migliorerà affatto la nostra organizzazione di Stato, non ci sarà alcun risparmio e porterà il nostro Paese verso una deriva totalitaria. Poi c'è la grande bugia sull'abolizione del senato. Infatti sarà composto da consiglieri regionali e da sindaci designati dai rispettivi organi regionali. Saranno designati secondo modalità stabilite da una legge di là da venire e che in ogni caso non consentirà l’elezione diretta da parte dei cittadini. Il risparmio sarà molto esiguo. Non dimentichiamo che questa riforma porta in grembo anche una legge elettorale e ciò rappresenta un vero stravolgimento della democrazia rappresentativa. Ricordo, infatti, che questa combinazione, inoltre, permetterà il condizionamento dell’elezione del Presidente della Repubblica, dei giudici della Corte Costituzionale e dei componenti del Consiglio Superiore della Magistratura, organi di garanzia e di controllo fondamentali per la vita della democrazia costituzionale". Ha concluso Mario Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento