Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Sequestrati 4 fucili e denunciati i proprietari

Il sequestro a causa dell’assenza del certificato medico. Ecco tutte le regole da seguire

Non si fermano i controlli della Polizia di Stato, divisione Amministrativa della Questura di Frosinone, che dopo le opportune e necessarie verifiche, hanno proceduto al ritiro cautelare di quattro fucili ed una pistola.Il provvedimento ha colpito altrettanti detentori residenti in provincia di Frosinone che non avevano prodotto la certificazione medica richiesta, nei tempi e con le modalità previste dalla legge ed in particolare erano stati già raggiunti da diffida ad esibire la citata certificazione sanitaria.

Inoltre, la dr.ssa Antonella Chiapparelli, ricorda che con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 10.08.2018, n. 104, dal 14 settembre 2018, tutti i detentori di armi, ad esclusione dei titolari di licenza di porto di armi in corso di validità e coloro che non hanno avuto il  provvedimento di diffida prima dell’ entrata in vigore della menzionata legge , avranno tempo ancora un anno,  fino   13 settembre 2019, per produrre autonomamente la certificazione medica di idoneità psicofisica per la detenzione di armi di cui all’art. 35 comma 7 del T.U.L.P.S..

Per opportuna conoscenza, si ribadisce che  la certificazione medica è rilasciata, sulla base del certificato anamnestico del medico di famiglia, dal settore medico-legale delle Aziende Sanitarie Locali o da un medico militare, della Polizia di Stato o del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

La certificazione medica va prodotta all’Ufficio di Polizia o Carabinieri presso il quale sono state denunciate le armi detenute e dovrà essere presentata ogni 5 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati 4 fucili e denunciati i proprietari

FrosinoneToday è in caricamento