Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Fermato due giorni fa con sette chili di cocaina ottiene il beneficio degli arresti domiciliari

La decisione presa dal magistrato nel corso dell'udienza di convalida che si è tenuta in tribunale a Frosinone. Il corriere della droga di ventotto anni, per depistare gli investigatori, viaggiava in macchina con una ragazzina di quindici anni

Arrestato con sette chili di cocaina purissima in macchina è tornato a casa a tempo di record. Ha trascorso in cella meno di 48 ore. A concedere gli arresti domiciliari ad un corriere della droga arrestato venerdì dalla Squadra Mobile di Frosinone è stato il magistrato che ha convalidato l'arresto. Il giudice ha ritenuto che non ci fosse più la necessità di una detenzione in cella.

I numerosi precedenti penali

L'uomo, con numerosi precedenti, è stato braccato dagli investigatori della Questura di Frosinone nella notte tra giovedì e venerdì scorso mentre, con la sua macchina, percorreva la Casilina in territorio di Ferentino. Oltre che al prezioso carico di droga in auto il ventottenne trasportava anche una ragazzina di quindici anni, sua presunta fidanzata. Gli investigatori sospettano che la presenza della minorenne fosse anche un escamotage studiato per depistare eventuali controlli. Un trucchetto che non è servito ad ingannare il personale del vice questore Carlo Bianchi, capo della Squadra Mobile di Frosinone, che lo hanno fermato ed arrestato per traffico di droga e condotto in carcere. Fino a questa mattina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato due giorni fa con sette chili di cocaina ottiene il beneficio degli arresti domiciliari

FrosinoneToday è in caricamento