menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio al Casermone, noto pregiudicato dagli arresti domiciliari finisce in carcere  

L'uomo era stato arrestato nell'ambito dell'operazione “Fireworks” ed era stato condannato a 4 anni e 5 mesi di reclusione

Dopo oltre cinque anni l'operazione Fireworks continua ancora a portare gli spacciatori in carcere. Nelle ore scorse, l’ufficio Volanti della Questura di Frosinone ha tratto in arresto un 54 enne noto pregiudicato del capoluogo, dando esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma. L’uomo dovrà espiare una pena di 2 mesi e 15 giorni  di reclusione. 

Lo stesso, membro attivo dell’associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, attiva all’interno del “Casermone” - sgominata con l’operazione “Fireworks” di  Polizia di Stato  e Carabinieri -, era stato condannato alla reclusione di 4 anni 5 mesi e 10 giorni e sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per circa 4 mesi. 
Durante tale periodo, nel corso di ordinari controlli di polizia, in  più occasioni, però non era stato trovato presso la sua abitazione.

L'operazione congiunta carabinieri e polizia

In particola sono intervenuti nell'abitazione del pregiudicato i Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frosinone, in collaborazione con personale della Sezione Narcotici della Squadra Mobile della locale Questura che lo hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio”.

Dopo un prolungato servizio di osservazione nella zona delle case popolari di questa via Parigi gli uomini delle forze dell'ordine avevano notato un insolito via vai di persone che facevano ingresso nell’appartamento occupato dall'uomo.  Dopo la perquisizione personale e domiciliare il 54 enne è stato trovato in possesso di 75 dosi di cocaina, 52 dosi di crack, 22 bustine di marijuana e 8 bustine di hashish, per un peso complessivo di circa 70 grammi, nonché della somma contante di euro 645, ritenuta provento dell’attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, su disposizione della competente A.G. è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Frosinone in attesa dell’udienza per direttissima che si terrà nella giornata odierna
 

La condotta tenuta dall’uomo ha inevitabilmente comportato un aggravamento della sua posizione, in seguito a richiesta di inasprimento della pena da parte dell’ufficio Volanti, tanto che per lo stesso si sono aperte le porte del carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento