Sorpreso in auto con moglie e figlio minorenne mentre spacciava droga allo Scalo

Un 43enne di Arpino è finito in carcere e la compagna stata denunciata

Gli avevano imposto di restare a Pontecorvo perché era stato sorpreso a spacciare diverse volte nella sua città, invece se ne stava in auto alla stazione di Frosinone e continuava a “lavorare” come se non fosse successo nulla. I carabinieri della Compagnia del capoluogo hanno sorpreso un 43enne di Arpino nella sua macchina, appunto,  in sosta nella zona Scalo in violazione del regime della Sorveglianza Speciale cui era sottoposto. A bordo dell’auto erano presenti il figlio di 7 anni e la sua convivente che, alla vista dei Carabinieri, si disfaceva di due involucri contenenti circa un grammo di cocaina.

La convalida dell'arresto

Dopo le formalità di rito l’uomo è stato arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza Stazione Carabinieri di Frosinone in attesa del rito direttissimo che, nella tarda mattinata odierna, ha sancito la convalida dell’arresto e disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico presso l’abitazione dell’uomo in Pontecorvo. La donna veniva segnalata alla Prefettura di Frosinone per il possesso di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento