rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Cronaca

Strage di gatti a Frosinone: decine di felini avvelenati nella parte alta del capoluogo

Carabinieri e corpo forestale indagano sull'accaduto. Parte la caccia al colpevole

Una vera e propria strage di gatti si sta verificando in questi giorni nella parte alta di Frosinone. Colpa, manco a dirlo, dell’essere umano. Infatti i mici trovati morti (più di 10) sono deceduti causa avvelenamento. A denunciare il tutto, sui social e non solo, residenti della zona come Roberta Villamajna e Ida Nobili.

"In questo ultimo periodo c’è più di qualche zona interessata a questi “gatticidi” – ci racconta Ida Nobili - Un mese fa anche in via Colle San Pietro, che è un vicolo all’interno del Corso della Repubblica, diversi gatti sono stati trovati morti e anche in quel caso erano stati avvelenati. Andai a vedere per chiedere e so che alcune persone minacciavano di farli fuori, questo perché erano disturbati dal vedere tanti gatti. Invece qui in via Pozzillo – dove è partita l’ultima denuncia - al momento erano presenti più di una ventina, anche se non mi è mai capitato di vederli tutti insieme. Io ho una colonia da diversi anni e quasi tutti ho provveduto a far sterilizzare e molti sono riuscita a darli in adozione, prossimamente saranno sterilizzati altri tre. Quelli della mia colonia per grazia di Dio sono tutti presenti, anche perché 4 sono ormai in casa con me e altri due sono accuditi dalla mia vicina e per altri due ho provveduto a mettere cucce e ciotole in uno spazio apposito di mia proprietà.

Purtroppo i mici deceduti per avvelenamento facevano parte di altre due colonie sempre in via Pozzillo, ma anche io li tenevo monitorati e nei giorni scorsi mi sono trovata a dover chiamare per due giorni consecutivi il 112, per fare in modo di prelevare i poveri mici morti e di cui nessuno si preoccupava minimamente. Mi è venuto subito il sospetto perché erano mici che fino al giorno prima avevo visto molto tranquilli a mangiare e a leccarsi (è sempre un buon segno quando un gatto si pulisce). Nell’arco di due giorni c’è stata la strage. Dato che lavoro, non potendo monitorare, chiedevo ad un’altra signora che accudisce l’altra colonia se i mici erano presenti, ma sabato all’ora di pranzo con un messaggio mi comunica che altri 4 gatti erano morti poco prima. Ero già in contatto con Roberta Villamajna che la mattina mi aveva comunicato che una micia dell’altra colonia era stata portata dal veterinario ed aveva accertato l’avvelenamento e che fortunatamente la micia si sarebbe salvata".

Attivati Carabinieri e corpo forestale

"In via Pozzillo - continua Ida Nobili -  al momento sono presenti 3 colonie e devo dire che n tante persone si sono sempre prodigate per alimentarle, purtroppo a qualcun altro la cosa non era gradita, ma non credo che potessero arrivare a tanto. Ma adesso devo credere che qualcuno è arrivato anche oltre e vorrei dare un segnale forte e andrò avanti con questa battaglia. Mi sono attivata immediatamente appena mi era stato riferito degli altri gatti e devo dire che i carabinieri sono stati efficientissimi, si sono immediatamente attivati e hanno mandato tempestivamente una pattuglia del corpo forestale dei carabinieri e chiamato la Asl per il recupero di un altro micio morto su cui sarà fatto l’esame autoptico per accertare la causa e il tipo di veleno utilizzato. Sono stati cortesi e devo dire anche molto addolorati per l’accaduto. Spero che questo dar voce all’accaduto metta le persone nella condizione di sapere che anche la morte di animali ha un valore, quel valore che certe persone non sono degne di avere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di gatti a Frosinone: decine di felini avvelenati nella parte alta del capoluogo

FrosinoneToday è in caricamento