Frosinone, Zingaretti consegna nuove ambulanze intesa per utililizzo base ‘moscardini’ per servizio h24 di elisoccorso

Sono state consegnate dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti all'Ares 118 della provincia di Frosinone le nuove 7 ambulanze che entreranno in servizio presso le postazioni di: Arpino, Ceccano, Ferentino, Ceprano, Anagni, Fiuggi...

Sono state consegnate dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti all'Ares 118 della provincia di Frosinone le nuove 7 ambulanze che entreranno in servizio presso le postazioni di: Arpino, Ceccano, Ferentino, Ceprano, Anagni, Fiuggi, Pontecorvo. In queste posizioni operano ancora mezzi del 2004, con un kilometraggio tra i 250 ed i 300 mila km.

Con queste prime 7 nuove ambulanze, viene rinnovato il 30% del parco ambulanze attualmente a disposizione della Centrale Operativa Ares 118 di Frosinone. L’investimento regionale totale per le nuove ambulanze è stato di circa 7 milioni di euro per l'acquisizione di 86 ambulanze per rinovare un parco macchine vecchio poiché non veniva rinnovato da dieci anni. In totale fino ad oggi ne sono state consegnate 42 e si sta procedendo alla loro assegnazione alle varie postazioni dislocate su tutto il territorio regionale. Tre ambulanze sono state già consegnate a Rieti nei giorni immediatamente seguenti il sisma, altre 3 sono state consegnate a Latina e oggi a Frosinone. A margine della cerimonia di consegna delle ambulanze, Zingaretti ha inoltre sottoscritto il protocollo d'intesa tra l’Aeronautica Militare rappresentata dal Comandante del 72° Stormo, Colonnello Antonio Felicissimo, l’Ares 118, l’ASL di Frosinone ed Elitaliana (la società che fornisce elicotteri e piloti per il servizio di elisoccorso gestito da Ares 118), per l'utilizzo dell'aeroporto militare di Frosinone "Moscardini" per le operazioni di elisoccorso. Con la firma del protocollo si chiude la fase sperimentale avviata lo scorso dicembre. La possibilità di utilizzare la base dell'aeroporto Moscardini ha permesso di potenziare l'attività dell'elisoccorso presso l'ospedale del capoluogo. Nei primi 8 mesi del 2016 il Moscardini ha registrato 20 missioni per lo Spaziani di queste 7 sono state in orario notturno. Con la sottoscrizione di questo protocollo d'intesa, l'elisoccorso di Ares 118 l'utilizzerà la base dell'aeroporto "Moscardini" che ha il pregio di trovarsi a 5 minuti di strada dall'ospedale di Frosinone. Complessivamente dal 1° gennaio 2016 ad oggi, il servizio di elisoccorso di Ares 118 ha effettuato 313 interventi nella provincia di Frosinone. Di questi interventi, 42 sono stati effettuati in orario notturno. In occasione dell’emergenza terremoto la presenza ad Amatrice di una elisuperfice del 118 attiva 24 ore su 24 è stata la chiave di volta che ha permesso all’elisoccorso regionale di essere tra i primi soccorritori a giungere sul luogo del disastro: alle 4.48, prima dell’alba in piena notte, il primo elicottero è atterrato nella città distrutta, permettendo all’equipe sanitaria di intervenire tra le macerie a sostegno dei feriti più gravi. Alle 5 e 43 i primi 5 feriti, dopo essere stati stabilizzati vengono sbarcati presso il Dea del Gemelli. La presa d’atto dell’importanza strategica di una servizio come quello dell’elisoccorso in casi di eventi dovuti a calamita naturale ha permesso di predisporre un piano ad hoc per le zone appenniniche a rischio della provincia di Frosinone. Sulla carta Regione Lazio sono stati individuati i punti di atterraggio già attivi, e sono quelli che normalmente utilizza l’elisoccorso ai quali si aggiungeranno quelli presso i Comuni ricadenti nelle zone ad alto rischio sismico (ZONA SISMICA 1 che comprende 29 comuni e 10 nella SOTTOZONA SISMICA 2°). Si sta procedendo alla ricognizione dei campi sportivi e aree idonee in ognuno dei comuni interessati per verificare la possibilità di attrezzarli come elisuperfice attivabile anche di notte. Una lettera in questa senso sarà indirizzata a tutti i sindaci dei comuni coinvolti e partirà nei prossimi giorni”. BUSCHINI: "CONSEGNATE NUOVE AMBULANZE PER L'ASL DI FROSINONE" "La consegna di sette nuove ambulanze, moderne e dotate di tutte le attrezzature necessarie per gli interventi in urgenza e per assistere i pazienti durante il trasporto, rappresenta un’ottima notizia per la sanità del nostro territorio. Si sta chiudendo anche questa brutta pagina, perché i nuovi mezzi, molti dei quali con tecnologie capaci di inviare i dati nei reparti per determinate patologie - come nel caso degli infarti - per guadagnare minuti preziosi per le cure, sostituiscono ambulanze vecchie, datate, spesso con più di 400mila km percorsi. Proprio oggi, peraltro, che sono stati pubblicati i dati relativi ai bilanci della sanità nel Lazio che registrano un nuovo calo del disavanzo annuale certificato dall'apposito tavolo tecnico. Segno tangibile che si può migliorare il servizio sanitario per i cittadini con un occhio attento ai conti. Tagliando gli sprechi, si liberano risorse importanti per aumentare l'efficienza nella gestione dell'intero comparto sanitario". Lo ha dichiarato l'Assessore Regionale Mauro Buschini a margine della consegna di nuove ambulanze a Frosinone. "La firma del protocollo d'intesa tra Regione e Areonautica Militare per l'utilizzo del Moscardini per le operazioni di elisoccorso - ha spiegato inoltre Buschini - è un altro tassello della rete regionale, che ha già salvato tante vite e denota un ulteriore passo verso una maggiore sicurezza ed efficienza nelle cure a beneficio della cittadinanza". SANITÀ, PETRANGOLINI: NEL LAZIO CON I CONTI MIGLIORA ANCHE L’ASSISTENZA “Al miglioramento dei conti della sanità del Lazio, rilevata oggi da Il Sole 24 Ore, corrisponde una maggiore adeguatezza dei livelli essenziali di assistenza: è questa la buona notizia per i cittadini”. A parlare è Teresa Petrangolini, consigliere regionale del Lazio e componente della Commissione Politiche Sociali e Salute del Consiglio regionale. “La prima buona notizia, molto importante – dice Petrangolini - è che la regione Lazio per il secondo anno consecutivo, presenta un calo del disavanzo annuale a consuntivo dimostrando una capacità di adempiere agli impegni assunti con il piano di rientro. Come spiega il Sole 24 ore, infatti, il 2015 si è chiuso con un disavanzo di 332 mln, contro i 355 mln di deficit del 2014”. “Ma ciò che interessa di più i cittadini e per cui dobbiamo sentirci gratificati come maggioranza – continua Petrangolini - è che questi dati di esercizio si accompagnano al recupero nella griglia dei Livelli essenziali di assistenza. In altre parole, nell'ultima rilevazione effettuata, i servizi della sanità del Lazio risultano al di sopra della soglia di adeguatezza”. “Ovviamente rimane ancora tanto da fare, soprattutto nel campo dell’accessibilità a questi servizi . Tuttavia – conclude Petrangolini - il quadro positivo dimostra il buon lavoro svolto dalla Giunta Zingaretti e ci dà fiducia per la progressiva svolta dei servizi sanitari nella nostra regione. Proprio questa dovrà essere la nostra missione nell’ultima fase della legislatura”. COTRAL: ON LINE ORARIO SCOLASTICO A partire da lunedì 12 settembre entra in vigore l’orario scolastico dei bus Cotral. La pianificazione delle corse tiene conto dei calendari delle scuole dei diversi territori, inclusi quelli delle Regioni confinanti servite dal trasporto extraurbano regionale del Lazio. Nel territorio della provincia di Viterbo e in quello corrispondente della provincia di Roma e sul litorale a nord della Capitale l’orario invernale partirà lunedì 12 settembre 2016. Così come nell’Alto Cicolano per le corse dirette a L’Aquila e a Avezzano. Nel resto della regione il servizio scolastico partirà giovedì 15 settembre 2016. Tutte le informazioni e il dettaglio degli orari sono disponibili sul sito internet www.cotralspa.it RIPASCIMENTO, SIMEONE (FI): “APPROVATO ORDINE DEL GIORNO PER CONTRASTARE EROSIONE. DOPO MINTURNO OBIETTIVO TUTTO IL LITORALE PONTINO” “In consiglio regionale è stato approvato l’ordine del giorno che ho presentato sul ripascimento del litorale laziale. Con l’ordine del giorno si impegnano il presidente, e la giunta regionale, a mettere immediatamente in atto tutte le azioni necessarie a garantire in tempi brevissimi la difesa e la ricostruzione di tutto il litorale laziale attraverso una serie di azioni finalizzate a ridurre il rischio di erosione, azzerare il pericolo verso il patrimonio pubblico e privato e per la sicurezza dei cittadini e procedere ad un progressivo ripascimento. Si tratta di un nuovo piccolo passo avanti su un percorso che abbiamo intrapreso, come Forza Italia, non oggi ma già negli anni e nelle consiliature precedenti per risolvere un problema annoso che sta mettendo in ginocchio centinaia di imprese che operano sul litorale laziale, ed in particolare nella provincia di Latina, e che ogni anno devono fare i conti con gli effetti devastanti delle mareggiate e della erosione che continuano a sottrarre porzioni importanti di territorio, a distruggere le attività balneari e a mettere in pericolo la sicurezza dei cittadini. Un’azione quella portata avanti da Forza Italia che si è concretizzata con l’avvio, in questi giorni, degli auspicati e tanto attesi interventi di ripascimento sulla marina di Minturno. Lavori che oggi entrano in cantiere grazie all’impegno e alla determinazione dell’ex consigliere regionale Romolo Del Balzo che sin dal 2009 si è interessato del progetto, ha seguito l’iter procedurale dei finanziamenti, e con cui ho avuto modo di incontrare più volte gli operatori balneari recependone le istanze. La questione del ripascimento è stata, inoltre, oggetto di numerosi interventi che dal 2013 ad oggi ho messo in atto per fare in modo che un problema le cui ripercussioni stanno piegando il settore di punta del nostro territorio, quale il turismo, sia oggetto di una pianificazione attenta e scrupolosa, capace di mettere in atto interventi mirati e risolutivi. Quello che dobbiamo evitare con tutte le forze è che siano, come accaduto in precedenza, realizzati interventi a spot che nell’arco di qualche mese si traducono solo in un dispendio inutile di risorse. Il nostro compito, come istituzioni, è risolvere queste criticità una volte per tutte impedendo che ogni anno, all’apertura della stagione estiva, l’erosione e i danni provocati dalle mareggiate mettano a rischio il settore turistico di cui i territori costieri vivono mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro e il futuro di tantissime famiglie. Ma dobbiamo evitare allo stesso tempo che le risposte nei confronti dei cittadini si trasformino in mere medaglie da attaccarsi sulla giacca. Il ripascimento è un problema serio su cui non ci sono meriti personali ma soluzioni a sostegno della collettività che, come nel caso di Minturno, potrà dopo quasi dieci anni vedere realizzate opere fondamentali per la sicurezza, l’economia e lo sviluppo del proprio territorio. Su questa linea continueremo a lavorare in silenzio, a differenza di chi, come un avvoltoio si getta su questi progetti solo per pregiarsi di qualche merito o dimostrare ipotetici miracoli personali. E in Regione metteremo in atto ogni strumento affinchè tutto il litorale della provincia di Latina e del Lazio sia oggetto di interventi di ripascimento e contrasto all’erosione e affinchè, questo ordine del giorno, si trasformi a breve in una pianificazione attenta dei lavori da portare in cantiere”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento