Scappa con il figlio dopo le botte alla moglie. Ancora nessuna notizia del bimbo

Per la mamma ore di apprensione, dopo che l'uomo ha fatto perdere le sue tracce e quelle del pargolo

Ancora nessuna traccia del marito geloso che alcuni giorni fa dopo aver litigato furiosamente con la moglie le avrebbe strappato dalle braccia il figlioletto di cinque anni scappando di casa. L'avvocato Antonio Ceccani che rappresenta la donna, ha riferito che già in altre occasioni l'uomo, che lavora come operaio in un'azienda del capoluogo ciociaro, a seguito di discussioni con la coniuge, era sparito dalla propria abitazione portando con sè il bambino.   

Il tradimento

Un modo atroce per vendicarsi della moglie che a suo dire l'aveva tradito. Il fatto che è stato ripreso, anche, dal Tg3 in un ampio servizio che ha riguardato la violenza sulle donne, ha avuto una forte rispondenza a livello mediatico. Non sono soltanto le botte a determinare un caso di violenza.

La violenza psicologica

Anche tale comportamento, dicono gli psicologi, rientra in questo deprecabile fenomeno. Si chiama violenza psicologia e fa altrettanto male. La madre del piccolo, che da giorni vive attaccata al telefono nella speranza che il marito si faccia vivo, subito dopo la lite era dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso a causa delle percosse ricevute. La denuncia per maltrattamenti era scattata d'ufficio subito dopo essere stata refertata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Scontro frontale in via Appia, quarantenne muore sul colpo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento