Allarme furti, prese di mira Arpino, Alvito e Gallinaro nonostante posti di blocco e arresti

A Cassino notte di paura nella frazione Caira dove un imprenditore insegue tre soggetti in auto. Niki Dragonetti scrive al Prefetto e chiede il potenziamento delle forze dell'ordine

I furti in provincia di Frosinone sembrano essere divenuta una costante fissa. Nonostante gli arresti e di posti di blocco da parte di Carabinieri e Polizia. Ad Arpino un giovane che ha trovato i ladri in casa, secondo quanto trapelato ma senza conferma da parte dei carabinieri di Sora, si sarebbe visto puntare una pistola sul volto. E' scappato al'esterno gridando aiuto ed i malviventi sono fuggiti. Ad Alvito, Gallinaro e Sora le razzie proseguono nelle zone più isolate.

A Cassino attimi di panico

A Cassino, poi, nella notte tra sabato e domenica, si è scatenato il panico quando l'imprenditore Niki Dragonetti, impegnato in controlli pacifici e e in stretto contato con il commissariato, ha notato la presenza di tre persone in auto nella sua proprietà. Alla vista dell'uomo gli occupanti della vettura sono fuggiti. E' scattato l''inseguimento fino al centro di Cassino. A raccontare l'episodio lo stesso Dragonetti in un post pubblicato sulla sua pagina social. Uno scritto-appello rivolto al prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli.

"Caro Prefetto di Frosinone questa notte ho avuto bisogno dell'intervento del 113. Onore a chi porta la divisa, sottopagati e sbeffeggiati da una politica schifosa fatta da uomini per la maggior parte che non servono a nulla. Bene Eccellenza purtroppo la mia chiamata era per un intervento nella frazione di Caira nel Comune di Cassino. Tralascio i dettagli di questa storia e di come è andata a finire. Ma il risultato sapete qual è? Che in servizio c'era solo 1 pattuglia, impegnata nel Comune di Sant'Elia Fiumerapido e non poteva intervenire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello al Prefetto

Caro Prefetto Vi prego di alzare la voce e far vedere quanto contate nelle sedi opportune di Roma per rafforzare le nostre zone con più uomini e mezzi. Caro Prefetto venga lei in questi giorni a vivere a Caira in determinate zone. Solo così potrà comprendere la nostra esasperazione e la necessità di fare ronde autonome. Eccellenza Voi invocate il rispetto della Legge ma la Legge quando serve al cittadino dov'è? Ne abbiamo avuto la riprova questa sera. Il cittadino stanco abbandonato ed esasperato non sa cosa fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento