Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Gavignano, il Vescovo Apicella allontana dalla chiesa i parrocchiani valmontonesi durante la S. messa d’insediamento di don Alberto Raviglia e succede il finimondo (foto)

Che la vicenda di Don Alberto Raviglia a Valmontone fosse molto sentita lo si sapeva già da tempo, ma ieri si sono travalicati anche i confini territoriali ed è approdata a Gavignano. Dall’estate scorsa i parrocchiani della parrocchia di San...

Che la vicenda di Don Alberto Raviglia a Valmontone fosse molto sentita lo si sapeva già da tempo, ma ieri si sono travalicati anche i confini territoriali ed è approdata a Gavignano. Dall'estate scorsa i parrocchiani della parrocchia di San Sebastiano avevano dapprima incontrato il Vescovo e raccolto le firme,

poi fatto una processione e poi addirittura erano andati dal Papa per evitare il trasferimento del loro sacerdote, dopo 40 anni, in un'altra parrocchia. Ieri c'è stata la prima, attesissima, messa di Don Alberto Raviglia nella parrocchia dell'Assunta a Gavignano (Don Daniele è stato mandato ad Artena e don Paolo Latini prenderà il posto di Don Alberto alle casette a Valmontone) nella quale è successo di tutto con il Vescovo Apicella che è arrivato, addirittura, a cacciare dalla chiesa i parrocchiani di Valmontone dopo che lo stesso aveva fatto riscaldare gli animi con un paio di frasi che non erano piaciute a nessuno. Il racconto delle "movimentata" mattina lo trovate qui di seguito ed è stato fatto da alcuni presenti su Facebook ed inviatoci via mail.

"E' iniziato così, con l'arrivo di questo Ministro di Dio (il Vescovo Apicella ndr) accolto dalle autorità locali e dai due Parroci: Don Daniele e Don Alberto. A inizio celebrazione si avvicina una giovane donna e gli mormora qualcosa...Prende la parola e con tono sghignazzante Apicella dice "Mi ha detto la sorella di Don Alberto che visto che la comunità di Gavignano non vuole che il loro amato Parroco vada via e visto che neanche i parrocchiani di San Sebastiano vogliono che vada via Don Alberto, perché non far restare tutto com'era?" I fedeli hanno applaudito calorosamente a queste parole. Ma l'Eminenza senza scomporsi scuote la testa e dice "No, non si può fare, quando anni fa io fui rimosso dalla Parrocchia dove ero stato nominato anche i miei fedeli non volevano che andassi via....." Non è stato lasciato finire perché l'intera Chiesa è insorta con frasi di dissenso dove sono volati commenti tipo: "Tu avevi 30 anni, Don Alberto ne ha 65 sono 40 anni che stà lì". L'Eminenza continuava ad elogiarsi mentre la Chiesa insorgeva disapprovando quella vergognosa sceneggiata, alchè infastidito e col solito sorriso beffardo stampato sul volto ha iniziato a urlare "Questa è una Chiesa non è una Piazza, ve ne potete anche andare Via". L'assemblea dei fedeli si è infiammata e Lui innervosito ci ha cacciato dalla Chiesa "quelli della parrocchia di San Sebastiano se ne vadano fuori". Parole testuali dette di fronte i fedeli di entrambe le Parrocchie e le autorità Comunali e Militari che si sono girati verso di noi sbigottiti e increduli. Ci siamo alzati in massa e siamo usciti fuori. Umiliati ma non Vinti. Ha fatto chiudere il portone della Chiesa. Abbiamo aspettato fuori, (inaudito) solo una parte di noi è rientrata nel momento in cui Don Alberto leggeva il Vangelo e per prendere la Comunione. In quel momento l'intera Chiesa ha mostrato la Sua indignazione per quel Vescovo arrogante e disumano, due file si erano formate una c'era LUI l'altra Don Alberto, una manciata di persone ha preso l'ostia dall'Eccellenza e una fila interminabile l'ha presa dal ns. Don anche i fedeli di Gavignano. Era rimasto solo col calice in mano invitava i fedeli ma nessuno lo filava, foto 5 - Scocciato se n'è andato via e seduto vicino l'altare affinchè terminasse la funzione Don Alberto. Alla fine della celebrazione ha preferito dare la parola a Don Alberto che commosso ci ha salutato e noi con altrettanto affetto lo abbiamo ricambiato. Dal Vescovo Apicella nessuna parola di SCUSA ai fedeli presenti che giustificasse quel Suo comportamento deplorevole, tant'è he una parrocchiana del posto ha esclamato a voce alta "E' inaudito che un Ministro di Dio si comporti in questo modo, questa non me la tengo". Torno a casa e sento le parole di Papa Francesco" Alla base c'è sempre l'amore per Dio"... Ma a quale Dio si riferisce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gavignano, il Vescovo Apicella allontana dalla chiesa i parrocchiani valmontonesi durante la S. messa d’insediamento di don Alberto Raviglia e succede il finimondo (foto)

FrosinoneToday è in caricamento