Gavignano, inaugurata la casetta dell’Acqua ACEA ad erogazione gratuita

E’ stata inaugurata questa mattina la nuova casetta ad erogazione gratuita dell’acqua, naturale e frizzante. Il nuovo servizio, posto in via Aldo Moro vicino all’Area Verde attrezzata, è stato istallato dalla società ACEA, che gestisce la

E’ stata inaugurata questa mattina la nuova casetta ad erogazione gratuita dell’acqua, naturale e frizzante. Il nuovo servizio, posto in via Aldo Moro vicino all’Area Verde attrezzata, è stato istallato dalla società ACEA, che gestisce la

distribuzione idrica nel comune di Gavignano.Alla inaugurazione erano presento il primo cittadino Emiliano Datti, l’assessore all’Urbanistica e al Territorio Ivan Ferrari, il dott. Fabrizio Vincenzi Responsabile degli affari istituzionali regionali e locali dell’ACEA. Presenti anche alcune classi della scuola ‘Innocenzo III’ di Gavignano accompagnate dal corpo docente.

‘Vorrei rivolgere un ringraziamento a tutte le persone che hanno creduto in questo progetto – ha dichiarato il sindaco di Gavignano- e in particolare vorrei ringraziare l’azienda ACEA per aver eseguito l’istallazione nel nostro paese della casetta dell’acqua gratuita. Questo servizio si inquadra nella significativa sinergia e collaborazione instaurata fra l’azienda ACEA e la nostra amministrazione per migliorare sempre di più la qualità, l’efficienza dei servizi rivolti alla popolazione. I vantaggi di questo nuovo impianto, se andiamo a considerare i termini economici, non sono trascurabili. La nuova casetta –continua Datti- permetterà un risparmio netto di circa 130 euro all’anno per una famiglia tipo di tre persone e vista la situazione di particolare crisi economica che stiamo vivendo, direi che non è poco’.

A chiarire gli aspetti tecnici della nuova Casetta è intervenuto anche il dott. Fabrizio Vincenzi affermando che ‘quella istallata oggi a Gavignano rientra in un piano di istallazioni effettuate dall’ACEA a Roma e Provinciaper offrire gratis a cittadini e turisti acqua fresca di qualità, naturale o frizzante. Diversi i servizi offerti dalle “Case”, in primis la possibilità di approvvigionarsi liberamente di acqua fresca (9 gradi) e controllata, sia naturale che gassata, con dosi da bicchiere oppure da 1 litro. Sarà inoltre possibile ricaricare per strada il proprio cellulare o tablet attraverso porte Usb appositamente installate, o consultare informazioni di pubblica utilità (meteo, info sul quartiere, comunicazioni Acea) su uno schermo ad alta definizione. Un altro aspetto da sottolineare – conclude il dott. Vincenzi- è quello relativo al risparmio del consumo di bottiglie di plastica, e di anidride carbonica (CO2) in meno emessa per la loro produzione, trasporto e smaltimento’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento