menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
??????????-76

??????????-76

Genazzano, entra in un'azienda con un camion e ruba un trattore

I carabinieri della Stazione di Genazzano nell’ambito dei servizi tesi a frenare il fenomeno dei reati contro il patrimonio disposti dal superiore Comando Compagnia di Palestrina hanno arrestato un cittadino romeno classe ’81, residente ad Aprilia...

I carabinieri della Stazione di Genazzano nell'ambito dei servizi tesi a frenare il fenomeno dei reati contro il patrimonio disposti dal superiore Comando Compagnia di Palestrina hanno arrestato un cittadino romeno classe '81, residente ad Aprilia, per tentato furto aggravato.

I carabinieri che da tempo sul tutto il territorio hanno organizzato dei servizi straordinari anche in abiti civili e con macchina di copertura notavano in piena notte in località Colle Cocomero aggirarsi un autocarro di grosse dimensioni. Scesi dall'autovettura i militari in piena campagna si inoltravano tra le abitazioni isolate ove insistono anche diverse aziende agricole. Uno dei militari appostatosi notava in lontananza tre sagome con tre torce che erano nei pressi proprio dell'autocarro oggetto della segnalazione. I tre dopo aver rubato un trattore agricolo marca SAME tipo Solaris 55 di colore rosso, e caricatolo sull'autocarro si direzionavano verso la S.P./60-a ove la Centrale Operativa di palestrina aveva già posizionato altre due macchine dell'Arma con colori d'Istituto. L'autocarro, risultato poi essere oggetto di furto in Roma, veniva bloccato in prossimità dell'incrocio con quella strada provinciale. L'autista scendeva dal mezzo e tentava di dileguarsi nelle campagne circostanti ma veniva prontamente bloccato dai militari e tratto in arresto. Dopo un appurato sopralluogo si appurava che il cancello in ferro posto all'ingresso della proprietà dove era stato asportato il trattore era aperto e presentava il lucchetto posto a chiusura dell'infisso tagliato di netto. Sussistendo tutte le condizioni concrete per la configurazione del reato di furto aggravato in fragranza nonchè la violazione "false dichiarazioni sull'identità", poiché il romeno dava altre generalità sul suo conto veniva dichiarato in stato di arresto. Espletate formalità di rito l' arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia di Palestrina in attesa del giudizio di convalida innanzi la competente Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento