menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emoteca Avis

Emoteca Avis

Genazzano, raccolta di sangue con il nuovo sistema informatico collegato direttamente al servizio sanitario regionale

Prima grande prova superata dall’Avis provinciale che a Genazzano ha testato per i comuni del comprensorio prenestino il nuovo sistema informatizzato di catalogazione delle sacche di sangue. Dopo un periodo di prova e messa a punto da parte dei...

Prima grande prova superata dall'Avis provinciale che a Genazzano ha testato per i comuni del comprensorio prenestino il nuovo sistema informatizzato di catalogazione delle sacche di sangue. Dopo un periodo di prova e messa a punto da parte dei volontari locali, domenica 3 maggio 2015, primo dei due giorni di raccolta organizzati durante l'anno dal Gruppo Comunale Avis di Genazzano, i donatori sono stati accolti presso i locali comunali del poliambulatorio, ex distretto sanitario, di via Antonio Andreani ed hanno potuto essere ammessi a donare dopo che i medici avevano inserito i loro dati nei terminali collegati in tempo reale e su un'apposita linea informatizzata con il database del servizio sanitario regionale. Codice a barre, quindi, univoco per flaconi e provette di sangue facilmente identificabili. Il tutto per averne una tracciabilità immediata e certa a disposizione dei responsabili sanitari delle Unità di Raccolta per le esigenze della sanità regionale. In termini pratici, l'esperienza di Genazzano, supervisionata di persona dal presidente provinciale di Roma dell'Avis, Eugenio Fratturato, porta a compimento quel periodo di transizione iniziato un anno e mezzo fa e che ha ripensato l'intero sistema di raccolta sangue tramite il volontariato in rapporto al servizio sanitario regionale, anch'esso in evoluzione. Periodo di transizione caratterizzato da molte incertezze che avevano sortito una flessione della raccolta di sacche di sangue tra i volontari dell'Avis provinciale. Prova superata, nondimeno, dal lavoro dei volontari di Genazzano, dagli operatori sanitari del centro donazioni dell'Ospedale "S.Pertini" di Roma e dagli organi provinciali dell'Avis. In termini pratici la raccolta di sangue a Genazzano si è incanalata sui consueti binari degli anni passati, poco meno di settanta sacche in poche ore, fugando i dubbi rispetto ad ogni innovazione. La prossima raccolta ed impegno per l'Avis provinciale ed i volontari locali del comprensorio prenestino è per domenica 31 maggio prossimo a Cave.

Alessandra Francesconi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento