Genzano, trovate a casa di una donna anziana armi storiche del 1800 tutte ben conservate

Il commissariato di Polizia di Genzano diretto dal vice questore Giuseppe Moschitta ha concluso la verifica dei requisiti psicofisici e morali di tutti i detentori di armi residenti nel comune di Genzano, come previsto dalla legge. La

Fucili genzano

Il commissariato di Polizia di Genzano diretto dal vice questore Giuseppe Moschitta ha concluso la verifica dei requisiti psicofisici e morali di tutti i detentori di armi residenti nel comune di Genzano, come previsto dalla legge. La

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fucili genzano1complessa attività si è sviluppata su 2.000 possessori di armi. Sono state inviate circa 600 lettere raccomandate con ricevute di ritorno, con addebito al destinatario, a carico di tutte le persone inadempienti che non hanno prodotto il certificato medico entro il 4 maggio 2015; sono stati segnalati alla prefettura di Roma circa 60 persone per l’emissione del divieto detenzione armi, soggetti che non hanno dimostrato i requisiti necessari alla detenzione. Eseguiti circa 120 controlli domiciliari e consegnate circa 200 armi per la rottamazione; sono stati segnalati all’a.g. circa 30 soggetti per violazione sulla legge delle armi, in particolare sulla custodia. L'attività ha permesso di rinvenire circa 250 armi che erano state regolarmente denunciate da persone poi decedute. Di fatto gli eredi, sollecitati ad una verifica, hanno rivenuto le armi dei cari estinti tra gli effetti personali mai controllati, in cassepanche, cantine, garage e in latre parti delle abitazioni. Tutte le armi ritirate per la rottamazione sono state visionate da un esperto del Ministero dei beni culturali. Infine, presso l’abitazione di un’anziana donna genzanese, dentro una cassapanca, ben conservate, sono state rinvenute circa 30 armi rare e d’interesse storico e d'epoca anteriore al 1890, appartenenti al defunto marito, collezionista di armi antiche. Queste armi saranno prese in carico dal museo storico del Ministero dei Beni Culturali. Tra queste anche una mannaia che usavano i boia, alcune sciabole, pistole lunghe, revolver a propulsione verticale e fucili caricati ad avancarica, in uso agli eserciti piemontesi negli anni 1880, una vera collezione di armi antiche tutte abbastanza ben conservate nonostante siano passati circa 150 anni dalla loro fabbricazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento