Celebrata dalle autorità civili e militari la giornata delle Forze Armate

Presenti i sindaci con i gonfaloni di tutta la provincia. Consegnate le onorificenze di Commendatore e Cavaliere a 19 persone

Sempre più esaltante è la festa del tricolore e mai come questa volta Piazza della Libertà a Frosinone era piena di bandiere con palloncini lanciati in aria a significare che il tricolore unisce e non divide

Rappresentanze in armi schierate

Le rappresentanze in armi schierate hanno reso i dovuti onori al prefetto S.E. Emilia Zarrilli e al comandante del presidio militare di Frosinone, colonnello pilota Alfonso Alberino . A seguire c'è stata  la benedizione da parte del vescovo monsignor Ambrogio Spreafico, la tradizionale deposizione della corona con i rappresentanti delle forze armate riuniti: carabinieri, polizia, esercito, guardia di Finanza, aeronautica, polizia locale, reduci, volontariato e crocerossa, nonché dei gonfaloni della provincia e dei comuni accompagnati dai Sindaci.

Il messaggio del presidente Mattarella

Quindi l’alzabandiera con la banda di Frosinone che ha eseguito l’Inno d’Italia e poi la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella da parte del prefetto Emilia Zarrilli, con riferimenti all’attuale situazione confermando: “In questo giorno in cui ricordiamo la conseguita Unità d’Italia e rendiamo onore alle Forze Armate, rivolgo il mio pensiero commosso a tutti coloro che si sono sacrificati sull’altare della patria e della nostra libertà, per l’edificazione di uno stato democratico e unito … ".  Gli inni patriottici delle scolaresche degli Istituti comprensivi  I-II-III-IV, unitamente alla corale dell’Università della Tre Età, diretta dal maestro Alberto Giuliani, ha  concluso in piazza la prima parte della manifestazione.

La consegna delle onorificenze

Poi gli invitati si sono spostati nella sala Purificato del Palazzo del Governo dove il Prefetto ed i sindaci hanno consegnato le 19 onorificenze cittadini di tutta la provincia che si sono distinti in modo significativo per il loro impegno professionale e sociale. Così sono stati proclamati commendatore Gerardo Antonio Apruzzese (industriale – residente in Belgio), Domenico Polselli ed il giornalista Aldo Simoni.

Le onorificenze di Cavaliere, questa volta sono insignite a: Giovanni Antonio Abate, Massimo Aloi, Rolando Amata, Damiano Baris, Fabio De Filippis, Giuseppe Di Biase, Cesidio Di Girolamo, Gilberto Fasani, Raffaele Forgione,  Claudio Notarelli, Maria Concetta Proia, Aurelio Spaziani, Giovanni Terenzi e Francesco Zampieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus in Ciociaria: non uno ma due morti. In tutto 167 positivi, anche alla Città Bianca

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento