menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ostriche guidonia

ostriche guidonia

Guidonia, al CAR sequestrati 1000 Kg di ostriche con provenienza sconosciuta

Ostriche sequestate al Car di Guidona, nella notte spedite alla ditta destinataria per la distruzione. Solo nel 2014 ben 5mila chili di prodotti ittici sequestrati.

Ostriche sequestate al Car di Guidona, nella notte spedite alla ditta destinataria per la distruzione. Solo nel 2014 ben 5mila chili di prodotti ittici sequestrati.

Sono stati spediti in vincolo sanitario alla Asl di Latina - che deve assicurare il buon esito della distruzione da parte della ditta di Sabaudia destinataria - i 1000 chili di ostriche sequestrate al mercato ittico del Car dal Servizio Veterinario del Dipartimento di Prevenzione durante un sopralluogo notturno presso una piattaforma di prodotti ittici.

Si tratta di ostriche (molluschi bivalvi) contenute in 50 sacchi da 20 chilogrammi provenienti dalla Francia, di cui non è stato possibile identificare la zona di produzione e che sul mercato avrebbero avuto valore tra i 3 ed i 6 mila euro.

A far insospettire i veterinari le retine di colore rosso nelle quali erano contenute le ostriche, che generalmente racchiudono prodotti da depurare non idonei al consumo umano. Da lì sono partiti maggiori controlli che hanno portato a scoprire che il prodotto non era scortato dal documento di registrazione e non era etichettato. Le ostriche sono state quindi sequestrate e immediatamente è partita la segnalazione agli Uffici Veterinari per gli Adempimenti Comunitari (UVAC) per i conseguenti provvedimenti di competenza, i 1000 chili di molluschi sono stati spediti la scorsa notte presso la Asl di destinazione del prodotto, quella di Latina, che si farà carico delle spese per la distruzione.

E' senza sosta e svolto con grande impegno e dedizione il lavoro dei veterinari e dei tecnici della Asl Rmg presso il mercato ittico del Car di Guidonia che ogni anno vede circolare circa 200mila tonnellate di prodotti. Tra il mercato e gli stabilimenti fuori mercato ittico sono bel 47 le strutture da controllare ogni notte.

Nel 2014 sono stai sequestrati circa 5mila chili di prodotti e nei primi mesi del 2015 già oltre 2mila chili. Ogni anno, poi, la Asl Rmg esegue sui molluschi bivalvi, tra gli altri, anche 109 campionamenti alla ricerca di escherichia coli, 68 per la salmonella e 17 per biotossine algali (tossine provenienti da alcune alghe). Ci sono poi i campionamenti sui pesci per ricerca istamina, metalli pesanti, solfiti, diossine, antibiotici, radiazioni

ionizzanti ecc.

"La sicurezza dei prodotti che finiscono sulle nostre tavole - ha commentato il direttore generale dell'Asl RmG, Giuseppe Caroli - è essenziale. Il lavoro svolto dal Dipartimento di Prevenzione e dal Servizio Veterinario, ogni notte, a tutela dei consumatori è encomiabile ed importantissimo, sopratutto considerando il bacino d'utenza del Car di Guidonia Montecelio. Proprio con i gestori del Centro c'è un'ottima collaborazione, visto l'interesse comune di garantire la qualità dei cibi".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento