Sono morti tutti e quattro i ragazzi che erano a bordo della Mini Cooper finita fuori strada questa notte alle 3.30 in via Tiburtina, all'altezza di Setteville di Guidonia. Una strage del sabato sera su cui gli agenti della Polstrada stanno ancora indagando.Le vittime, due ragazzi e due ragazze tra i 18 e i 19 anni, non sono stati ancora tutti identificati. Dai primi accertamenti si tratterebbe di giovani di origine albanese. A dare l'allarme sono stati alcuni automobilisti che hanno assistito al terribile schianto. Secondo quanto riferito, la Mini Cooper stava viaggiando in direzione Guidonia quando all'altezza del chilometro 18.700 all'improvviso ha sbandato finendo contro il muro di un ristorante.Ambra S. di anni 18, albanese e residente in zona Albuccione, la connazionale Gjesika G. di 19 anni, Federico B. di anni 19 di Tivoli zona Arci, che per il forte impatto è stato scaraventato sull'asfalto e Riccardo M. di anni 19 anche lui residente a Tivoli in zona Arci.

L'auto, nell'impatto, è andata distrutta. Sul posto i vigili del Fuoco hanno impiegato più di tre ore per estrarre due corpi rimasti incastrati nelle lamiere. Gli altri due sono stati sbalzati fuori dall'abitacolo. I pompieri li hanno recuperati a trenta metri dall'impatto. "E' stato terribile, non abbiamo potuto fare nulla" hanno raccontato uno dei testimoni. A lanciare l'allarme un egiziano che stava andando ai mercati generali. Le salme, a disposizione del magistrato, sono state trasportate all'obitorio del Verano per l'esame autoptico che verrà eseguito nelle prossime ore. Sul posto i Carabinieri di Guidonia per i rilievi di legge.