Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Guidonia, preso tassista con l'hobby del furto e dello spaccio

Lunedì sera gli agenti dei Commissariati di Tivoli/Guidonia e di Borgo, diretti e coordinati rispettivamente dalla dr.ssa Maria Chiaramonte e dal dr. Andrea Sarnari, in stretta collaborazione in quanto impegnati in un mirato servizio di...

Lunedì sera gli agenti dei Commissariati di Tivoli/Guidonia e di Borgo, diretti e coordinati rispettivamente dalla dr.ssa Maria Chiaramonte e dal dr. Andrea Sarnari, in stretta collaborazione in quanto impegnati in un mirato servizio di appostamento, hanno arrestato intorno alle ore 22:00, M.G. - 40enne romano - per detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

L'uomo si trovava in via Castellaneta, al Quarticciolo, quando è stato avvicinato da un tassista che gli ha ceduto denaro e ha ricevuto una bustina contenente appunto lo stupefacente; il pusher è stato quindi bloccato e trovato in possesso di circa 270 euro in banconote di vario taglio, probabile frutto dell'attività illecita, e a questo punto per lui sono scattate le manette.

Questo arresto però ha avuto origine a seguito di un'altra attività d'indagine; infatti oggetto dell'attività di osservazione dei poliziotti era proprio il tassista che ha acquistato lo stupefacente.

Le indagini della polizia hanno avuto inizio lo scorso gennaio, quando due turisti hanno denunciato di aver subito il furto dei propri bagagli e di oggetti personali da parte del tassista che li aveva avuti come clienti. Il giorno seguente i due hanno rivisto lo stesso taxi sotto il loro albergo e sono riusciti ad annotare parte del numero di targa dell'auto, così da qui è partito il lavoro degli investigatori.

Alcuni controlli incrociati anche attraverso il traffico telefonico registrato sul telefono cellulare sottratto ai turisti, hanno fatto individuare il ricettatore che, interrogato, ha fornito ulteriori spunti investigativi utili per poter rintracciare il tassista che gli aveva venduto il telefono, e che corrispondeva alle descrizioni dell'autore dei furti. Costui è stato denunciato appunto per il reato di ricettazione oltreché per la detenzione illegale di due armi comuni da sparo, infatti, nel corso della perquisizione nella sua abitazione, sono state rinvenute due pistole precedentemente denunciate rubate.

Gli agenti dei commissariati di Borgo e dell'Ufficio di Polizia Guidonia hanno a questo punto predisposto un servizio di appostamento ed osservazione, con supporto di video ripresa, nei pressi della Stazione Termini di Roma, individuando un tassista corrispondete alle descrizioni di quello che stavano cercando.

Successivamente al riconoscimento fotografico da parte delle sue vittime gli investigatori sono riusciti ad ottenere dall'Autorità Giudiziaria un decreto di Perquisizione locale e personale a carico del sospettato, pur avendo egli cambiato dimora numerose volte.

Solo lo scorso lunedì, nel corso di uno stretto e decisivo pedinamento, gli agenti sono arrivati dapprima all'arresto del pusher, alla denuncia in stato di libertà del ricettatore con il recupero delle due pistole da lui detenute illegalmente, e la denuncia a piede libero del tassista per il reato di furto ai danni dei due turisti.

Nella circostanza all'uomo è stata anche ritirata la patente di guida per violazione dell'art. 75 della legge sugli stupefacenti, in quanto è stato sorpreso ad acquistare la cocaina per farne uso.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, preso tassista con l'hobby del furto e dello spaccio

FrosinoneToday è in caricamento