Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Il Distretto Leo 108L ancora unito per il popolo Saharawi.

Mercoledì 2 agosto la delegazione Italiana per il popolo Saharawi, tra cui vediamo l'Ambasciatore del Fronte Polisario Omar Mih, l’On. Alessandro Battilocchio insieme ai Leo Germano Ferri e Francesco Perrella e al Lions Alessandro Verrelli è stata...

Mercoledì 2 agosto la delegazione Italiana per il popolo Saharawi, tra cui vediamo l'Ambasciatore del Fronte Polisario Omar Mih, l'On. Alessandro Battilocchio insieme ai Leo Germano Ferri e Francesco Perrella e al Lions Alessandro Verrelli è stata ricevuta ufficialmente sia alla Camera dei Deputati che al Senato della Repubblica Italiana.

Protagonisti indiscussi della giornata i piccoli bambini del popolo Saharawi ora in vacanza in Italia, definiti dai maggiori rappresentanti delle istituzioni Italiane come dei piccoli ambasciatori di pace.

Il Popolo Saharawi infatti ormai da tempo è in conflitto con il Marocco ed attende il referendum per l'autodeterminazione necessario a ritrovare la libertà ed a riconquistare le proprie terre. Fin dal 1975 infatti, quando la Spagna abbandonò la sua Colonia, il Marocco ne invase il territorio senza dominio, combattendo l'esigua resistenza armata del Fronte Polisario, l'organizzazione politica e militare dei Saharawi.

Da allora una parte di questo popolo, per sfuggire al genocidio, si rifugiò nel deserto algerino sperando di poter tornare in futuro nuovamente nelle proprie case.

Affermano Battilocchio, Ferri, Perrella e Verrelli: "Eventi come quello di oggi sono necessari al fine di mantenere accesi i riflettori internazionali su una tematica fondamentale quale l'ingiustizia subita dal popolo Saharawi".

Ferri, Perrella e Verrelli poi ci spiegano che l'iniziativa è inserita nel contesto del "Saharawi Project 2018", evento del Distretto Leo 108L finalizzato alla realizzazione di una struttura polifunzionale nel campo profughi di Dakhla, oltre che utile a fornire supporto medico sanitario ad i profughi presenti nei campi del deserto algerino grazie ad una missione umanitaria internazionale capitanata da Ferri stesso.

I giovani Leo ci ricordano poi che tale pregevole iniziativa è un progetto organizzato da giovani tra cui oltre a loro tre, anche il volenteroso Andrei Pollari, Domenico Musso e Corinne Zambito e gestito in collaborazione con l'istituto IPALMO (Istituto per le relazioni tra l'Italia ed i paesi dell'Africa, America Latina, Medio ed Estremo Oriente).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Distretto Leo 108L ancora unito per il popolo Saharawi.

FrosinoneToday è in caricamento