Il sisma non si ferma: nuova scossa di magnitudo 4.8 all'1.35

Una forte scossa di magnitudo 4.8 è stata avvertita in provincia di Macerata all'1.35 del 3 novembre. L'epicentro a Pieve Torina. Nelle vicinanze anche Fisso e Camerino. Il sisma, uno dei più forti degli ultimi giorni, è stato avvertito...

Una forte scossa di magnitudo 4.8 è stata avvertita in provincia di Macerata all'1.35 del 3 novembre.

L'epicentro a Pieve Torina. Nelle vicinanze anche Fisso e Camerino. Il sisma, uno dei più forti degli ultimi giorni, è stato avvertito chiaramente dalla popolazione suscitando paura e chiamate ai vigili del fuoco da Ancona a Perugia, ma anche a Roma, soprattutto nei quartieri orientali e settentrionali.

Non ci sono state segnalazioni di nuovi crolli o particolari situazioni d'emergenza in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 4.8 avvenuta all'1:35 nel Maceratese, secondo quanto riferisce la Sala operativa della Protezione civile delle Marche. Ieri l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) aveva registrato anche una scossa di magnitudo 3.3 davanti alla costa marchigiana tra Ancona e Macerata.

Anche in precedenzal'Ingv aveva registrato una scossa importante di magnitudo 4.0 alle 20.37 del 2 novembre. La profondità dell'evento è stata di 8 km. L'epicentro del sisma è stato localizzato a due km da Preci (Perugia), a sei km da Visso (Macerata), a sette da Castelsantangelo sul Nera, a nove da Ussita (Macerata) e a dieci da Norcia (Perugia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento