Cronaca Patrica

Strage sulla Frosinone-Mare, Patrica e Ferentino piangono Daniele e Luciana

La coppia, insieme da dieci anni, è rimasta vittima del drammatico incidente avvenuto domenica mattina nei pressi di Terracina. Lui, sportivo e maestro di karate, lei titolare di un bar, stavano andando a pranzo al mare a bordo di una moto

Belli, innamorati, inseparabili anche nella morte. Daniele Narducci e Luciana Piccirilli, la coppia di centauri deceduta a seguito di un drammatico incidente stradale, domenica mattina lungo la superstrada Frosinone Mare nei pressi di Terracina, era felici di vivere insieme. Lui, con due figli e maestro di karate mentre lei, sempre sorridente e gioviale, gestiva il bar Romano a Ferentino insieme alla famiglia. Da dieci anni convivevano e dividevano le loro giornate tra il lavoro e le passioni che li univano: le passeggiate, l'arte e le passeggiate in motocicletta.

Nessun eccesso, solo tanta serenità come domenica mattina quando, insieme ad altri amici, approfittando della bella giornata di sole, hanno deciso di andare a pranzo al mare. Un momento di svago come tanti altri in sella alla rombante due ruote che veniva condotta con prudenza. La loro voglia di vivere è andata frantumi lungo la striscia di asfalto che collega la Ciociaria alla provincia di Latina. 

Le cause dello scontro della motocicletta di Daniene Narducci, con quella di un 41enne di Priverno che proveniva in senso contrario, sono ora al vaglio della Polizia Stradale di Terracina.  Un frontale devastante che ha ucciso sul colpo i tre centauri e disintegrato le due motociclette. 

Le indagini sono in corso ed al momento la Procura di Latina non ha ancora dato il nulla osta per lo svolgimento dei funeraii degli sfortunati centauri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage sulla Frosinone-Mare, Patrica e Ferentino piangono Daniele e Luciana

FrosinoneToday è in caricamento