menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiuggi, investe ed uccide un uomo in bici. Il ragazzo si difende: "Sono andato in ospedale e poi dai carabinieri"

La notizia dell'investimento e dell'uccisione del povero bracciante era trapelata qualche giorno fa ma solo in queste ore il ragazzo della città termale, tramite i suoi avvocati, fa sapere la sua versione su quella drammatica mattina

Incidente a Sezze, 21enne fiuggino indagato per omicidio colposo. Domenica scorsa, quando a bordo della sua auto si trovava in territorio di Sezze, A.P. un ragazzo di Fiuggi aveva urtato contro qualcosa. Uno scontro molto forte che aveva fatto infrangere i vetri della macchina e che a causa di questi era rimasto ferito l'amico che si trovava al lato passeggero ma nel frattempo era rimasto a terra privo di vita un ragazzo.

Le parole dell'investitore

A detta del giovane non si era fermato subito perchè pensava di aver investito un animale e poi il suo compagno perdeva sangue dal collo, così si era precipitato presso il pronto soccorso di Frosinone. Ma una volta giunto in ospedale aveva pensato a quell'incidente. E se non fosse stato un animale?

I carabinieri

Nel dubbio aveva deciso di presentarsi ai carabinieri per raccontare quanto gli era accaduto. E proprio i militari della stazione di Sezze, una volta arrivati nel luogo indicato dal giovane, avevano rinvenuto morto un ragazzo di colore di 19 anni della Nuova Guinea Mouhamed Camara. Il ragazzo che sembra stesse percorrendo l'arteria con la bicicletta privo del giubbotto catarifrangente, era deceduto sul colpo.

L'elezione di domicilio

Questa mattina al giovane fiuggino, che ha affidato le sue difese agli avvocati Antonio Perlini e Vanessa D'Arpino, ha ricevuto la notifica dell'elezione di domicilio. Al momento risulta indagato per omicidio colposo e non per omissione di soccorso.  "Se il  mio assistito non si fosse recato in caserma - ha dichiarato l'avvocato Antonio Perlini -  sarebbe stato arrestato. Ma così non è  proprio perchè è partita da lui l'intenzione di riferire ai carabinieri quanto accaduto". Dalle prime informazioni raccolte il 21enne, che domenica scorsa stava rientrando da una discoteca non aveva fatto uso di droghe, nè tantomeno stava  guidando in stato di ebbrezza. Il conducente non avrebbe proprio visto il 19enne di colore che viaggiava su una strada poco illuminata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento