Donna investita su stradone Asi, le riflessioni del segretario della Uil Polizia

Norberto Scala: "occorre sollecitare una vera cultura della sicurezza, ampliando gli orizzonti delle conoscenze"

"Ogni volta che accadono fatti di cronaca, come per esempio il recente, ma non ultimo, grave episodio che ha caratterizzato la nostra provincia, in cui una giovane donna è stata investita sulla arteria stradale di via Armando Vona, abbiamo la tendenza a considerare il problema della “sicurezza” di stretta competenza della Polizia che dovrebbe, secondo i più, risolvere con strategie di carattere repressivo". Queste le parole del segretario della Uil Polizia, Norberto Scala.

C'è bisogno di una cultura della sicurezza

"In realtà, occorre sollecitare una vera cultura della sicurezza, ampliando gli orizzonti delle conoscenze, sia riguardo i potenziali rischi sia delle possibili difese, coinvolgendo le varie espressioni del tessuto sociale che possono dare un utile contributo. Il dato di fatto assolutamente preoccupante è che ultimamente si ripetono analoghi fatti che evidenziano come spesso alla base ci sia l’ignoranza delle norme e la sottovalutazione dei rischi".

Si ignorano le norme

"Riportiamo ad esempio un altro episodio recente che ha visto protagonista un extracomunitario che percorreva tranquillamente contromano la superstrada Ferentino/Sora. È evidente, in questo caso, la mancanza di conoscenza delle norme del codice della strada e di educazione stradale e quanto questo comporti un grave pericolo sia per sé che per gli automobilisti in transito. Infatti, solo grazie al tempestivo e professionale intervento di due agenti della Polizia Stradale di Frosinone, si è evitato e scongiurato il peggio".

Educazione stradale e servizi di controllo

"Per questo occorre da subito che coloro i quali hanno la responsabilità dell’inserimento nel tessuto sociale degli immigrati e non solo loro, si preoccupino di inserire nei loro programmi di formazione anche l’educazione stradale. Non è la prima volta che, come sindacato di Polizia, ci soffermiamo su questa problematica e sulle possibili strategie di intervento in quanto raccogliamo ogni giorno, da semplici cittadini e da private associazioni presenti sul territorio, segnalazioni e suggerimenti. Crediamo sia quindi indispensabile continuare a sollecitare chi è preposto a responsabilità di ogni tipo, riguardo il controllo, la formazione e l’inserimento dei soggetti di cui sopra, di prendere gli opportuni provvedimenti e organizzare servizi di controllo su strada nonché in strutture o aree a rischio per prevenire ogni tipo di situazione spiacevole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento