Isola del Liri, il PD provinciale discute la legge di bilancio che tine insieme “competitività ed equità”

Tante positività nella Legge di Bilancio 2017 Per un’Italia più competitiva, più giusta e più solidale Ottima iniziativa PD svolta a Isola del Liri Tenere insieme competitività ed equità significa dare una chance a chi ci prova e una mano a chi...

isola 2

Tante positività nella Legge di Bilancio 2017 Per un’Italia più competitiva, più giusta e più solidale Ottima iniziativa PD svolta a Isola del Liri Tenere insieme competitività ed equità significa dare una chance a chi ci prova e una mano a chi non ce la fa .

Molto partecipata da amministratori, dirigenti, iscritti e cittadini e ricca di contenuti l’iniziativa politica svoltasi a Isola del Liri, organizzata dalla Federazione Provinciale del PD, sull’ultima Legge di Bilancio 2017, recentemente approvata. Dopo i saluti e le considerazioni di Angelo Caringi, vice sindaco della città, di Ilaria Pantano, segretario cittadino del PD, di Antonio Pompeo Presidente dell’Amm.ne provinciale e di Simone Costanzo Segretario Provinciale PD si è entrati nel merito della manovra con l’introduzione tecnica e politica della coordinatrice Antonella Di Pucchio con l’On. Nazareno Pilozzi e con la Sen. Maria Spilabotte che hanno lavorato in aula alle misure previste con merito e competenza, pur fra le mille criticità del momento storico ed economico. Si è invertita la spirale dei tagli indiscriminati nei confronti degli enti locali, garantendo loro servizi e stabilità economica per meglio affrontare le questioni più vicine ai cittadini amministrati. Si propone una visione del futuro e della competitività con le ottime misure del pacchetto Industria 4.0 ( super e iper ammortamenti per investimenti, garanzie pubbliche per assicurare credito alle piccole e medie imprese, fondi per le imprese per penetrare sui mercati esteri, fondi per la ricerca, taglio dell’Ires, riduzione delle tasse sulla produttività ), affrontando le questioni critiche del presente, come la ricostruzione dei danni del terremoto, la prevenzione sismica, la messa in sicurezza di case e scuola e le opere di prevenzione del dissesto idrogeologico, con investimenti importanti e agevolazioni fiscali. Parliamo di una legge che può significare un vero passo in avanti per il nostro paese e pensiamo, inoltre agli investimenti su strade, porti, ferrovie, aeroporti nonché ai 120 progetti di riqualificazione urbana delle periferie per svariati miliardi di euro e a una tassazione che inizia a scendere in diversi settori. Ma non solo competitività, troviamo per il sociale ad esempio, che il fondo per la non autosufficienza da 0 milioni nel 2012 sale a 450 milioni nel 2017 con 70 milioni in più per l’assistenza ai disabili e fondi aggiuntivi per le pari opportunità, per le politiche per la famiglia, nonché fondi importanti per la scuola, l’università, la ricerca e per la cultura, con i 60 milioni in più per la “ tax credit cinema “ che tanto successo e sviluppo sta portando in questo mondo come occupati e come fatturato. Finalmente ci sono i fondi per lo sblocco dei contratti del pubblico impiego e per nuove assunzioni nel comparto sicurezza con una spending review significativa su beni e servizi e sui tagli ai ministeri. Si va a prevedere anche norme di fiscalità di vantaggio e la 14 mensilità per i pensionati con redditi bassi e si riconosce maggiore flessibilità in uscita per coloro che vogliono andarci. Encomiabile la prima misura strutturale sulla povertà che avrà carattere universale, sarà condizionata alla prova dei mezzi e a un progetto personalizzato che garantisca la piena partecipazione dei destinatari, garantendo percorsi di inclusione attiva. Sarà rivolta prioritariamente ai nuclei familiari con figli minori o in condizione di disabilità grave o in cui siano presenti donne in stato di gravidanza, e ai soggetti disoccupati con più di 55 anni: l'obiettivo è la lotta alla povertà assoluta. E’ stata sottolineata altresì l’importanza della Legge Sul Dopo Di Noi con i primi significativi stanziamenti per dare certezze alle tante famiglie che si interrogavano con ansia sul futuro dei propri familiari affetti da disabilità. Ovviamente le cose da fare sono ancora tante ma in questo caso abbiamo delle positività importanti, ancora meglio da far conoscere, che i cittadini potranno verificare e comunque è indubbio che si è fatto un passo avanti nella giusta direzione. #passodopopasso Simone Costanzo Segretario Provinciale PD Frosinone Antonella Di Pucchio Responsabile Economia e Lavoro Segreteria Provinciale PD

BATTISTI (PD): DATI UIL E DELLE CATEGORIE CHIAMANO AD UNA RESPONSABILITÀ DEL PD

Il rapporto del Centro studi della UIL rivela un aumento della Cig nella Provincia di Frosinone. Indicatori di altri studi confermano un impoverimento dei suoi settori produttivi, come quello dell'edilizia. La disoccupazione è a livelli molto alti e i giovani ne sono la maggioranza. Gli iscritti ai Centri per l'impiego sono 121.486 di cui 55.777 uomini e 65.700 donne, il cui tasso di disoccupazione è pari rispettivamente al 46% e al 54%. Gli investimenti per nuove imprese sono scarsi. Le imprese non prevedono incrementi di personale e in molti casi ipotizzano una ulteriore contrazione, come rilevato dalle categorie. Il tenore di vita registra un arretramento del valore aggiunto pro-capite che scende da 20.459 euro a 18.828. Tutt'ora è aperta la Vertenza Frusinate Disoccupati. Ritengo che non sia assolutamente possibile non affrontare con vigore una situazione divenuta preoccupante e insostenibile. In occasione del convegno di alcuni giorni scorsi alla presenza del Presidente del PD Matteo Orfini, ho dichiarato la disponibilità del PD ad aprire un tavolo di confronto con tutti i soggetti interessati a confrontarsi sulle misure necessarie ad affrontare una crisi molto grave che rischia di portare questo territorio al limite della marginalizzazione e della ingovernabilità. Intendo mantenere questo impegno, sollecitata da una urgenza che le forze sindacali e imprenditoriali pongono con forza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il Governo nazionale, come quello regionale, sono impegnati a realizzare interventi per fronteggiare le criticità del Paese. Non tutto è compiuto e molto rimane ancora irrisolto. La globalizzazione ha portato la destrutturazione delle classi sociali e un cambio nel rapporto tra lavoro e tecnologie. Uno scenario inedito che richiede un notevole impegno delle forze di governo, e il PD per la sua parte, per arginare e controbattere una deriva verso le disuguaglianze sociali. Una ragionevole resistenza al dilagare di paure, di sfiducia, di incertezza, deve avere contenuti credibili e fattivi per far ripartire l'economia. Non è un problema per pochi addetti. Ritengo indispensabile avviare un comune ragionamento che produca una piattaforma condivisa negli indirizzi dello sviluppo di questo territorio. Non possiamo andare in ordine sparso e ciascuno con la sua ricetta. Se oggi abbiamo un problema è un problema di tutti. A ognuno la sua parte svolta in modo che le strade che si intendono percorre, convergano verso una soluzione ai problemi sociali più devastanti e drammatici. Su questo impianto il PD attuerà iniziative indirizzate a costruire nuove modalità di confronto e a definire con il concorso di quanti si renderanno disponibili, un progetto complessivo per un nuovo sviluppo che miri ad individuare nuovi asset di investimento, a realizzare un welfare più solido, a combattere l'evasione, a rafforzare il governo della politica e delle forze sociali contro la criminalità organizzata.

Sono convinta che in questa Provincia ci sia molto su cui lavorare e molto su cui investire per questo é necessario uscire dalla retorica della narrazione incoraggiando le piccole e medie imprese, investire in innovazione e ricerca, valorizzare le nostre ricchezze storiche, culturali, ambientali, paesaggistiche, guardare con interesse al settore del turismo investendo in comunicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento