menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Isola Liri via crocelle

Isola Liri via crocelle

Isola Liri, via Crocelle il lungo burrone dell'indifferenza

Una gita ad Isola del Liri, uno dei luoghi più caratteristici della Ciociaria, può trasformarsi in un incubo soprattutto se si decide di prendere una boccata d’ossigeno nel bosco o di raggiungere la parte alta della  cittadina ciociara.

Una gita ad Isola del Liri, uno dei luoghi più caratteristici della Ciociaria, può trasformarsi in un incubo soprattutto se si decide di prendere una boccata d'ossigeno nel bosco o di raggiungere la parte alta della cittadina ciociara.

Il centro storico, la cascata, la Villa Lefebvre, i caffè e i locali del corso, accolgono il turista e lo proiettano in un'atmosfera d'altri tempi, lontano dal caos e dalla frenesia urbana. Un autentico balsamo per chi ha scelto di trascorrere una giornata all'insegna della scoperta dei tesori laziali. La gente del posto è molto cordiale e non esita ad esaltare le bellezze e la storia di un luogo che un tempo ha scritto una importante pagina di storia in materia di cartiere, lanifici e feltrifici. Storia, cultura, ma anche tanta natura. Non senza il rischio di cadere in un burrone a causa della mancata recinzione di una delle strade che attraversa la fitta boscaglia, entro la quale risiedono una trentina di famiglie che da anni denunciano lo stato di pericolo e di abbandono. Via Crocelle, è una via dove non possono transitare due automobili contemporaneamente, nonostante sia a doppio senso di circolazione, e in più punti si rischia di precipitare a causa della scarsa manutenzione e della mancanza di un guardrail capace di contenere l'uscita di strada delle vetture. Nonostante i sopralluoghi della Polizia Locale, nessun provvedimento è stato ancora preso e, soprattutto nel periodo di vacanze, non è difficile incontrare facce di turisti o degli stessi residenti, completamente sconvolte dopo aver evitato il salto nel vuoto. Attendere l'urgenza o, peggio, la tragedia, prima di intervenire, non è mai auspicabile. Né per la comunità, né tanto meno per un'amministrazione che, ci auguriamo, intervenga con tempismo per valorizzare ulteriormente quella parte di polmone verde di Isola del Liri, evitando di finire nel burrone?dell'indifferenza.

Davide Dionisi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento