Labico, emozionante ultimo consiglio. Il sindaco Galli dopo 37 anni lascia la politica

Toccante ed emozionante ultimo consiglio comunale per l'amministrazione uscente di Labico, ma soprattutto, quello che si è svolto giovedì scorso, è stato l'ultimo consiglio comunale del sindaco

Labico consiglio PA

Toccante ed emozionante ultimo consiglio comunale per l'amministrazione uscente di Labico, ma soprattutto, quello che si è svolto giovedì scorso, è stato l'ultimo consiglio comunale del sindaco

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alfredo Galli che dopo 37 anni ha deciso di lasciare la politica attiva per dedicarsi alla vita privata ed alla famiglia. Un consiglio dove è stato approvato all'unanimità l'unico punto all'ordine del giorno ovvero il progetto per la costruzione di un centro sportivo dietro l'attuale palazzetto. Il momento del saluto del sindaco Galli è stato veramente emozionante ed è uscita fuori anche qualche lacrimuccia. Il primo cittadino Galli ha raccontato ai presenti quanto fatto in questi lunghissimi anni da amministratore con la cittadina che è cresciuta a ritmi vertiginosi (tra le prime del Lazio soprattutto negli ultimi 10 anni) e perché ha deciso di non ricandidarsi, avendo, comunque, la possibilità di farlo. “Gli ultimi 5 anni – ha spiegato il sindaco Galli - e per noi amministratori sono stati molto difficili. Si erano aperti con il sequestro dei due depuratori comunali e con il debito di oltre 4 milioni, poi ridotti a circa la metà, nei confronti delle ditte che per molti mesi hanno trasportato i liquami fuori della città. Cinque anni in cui la città di Labico è migliorata molto sotto tutti i punti di vista e dove si è puntato a garantire i servizi alle varie fasce della popolazione che nel frattempo ha continuato a crescere. Sono state migliorate le strutture scolastiche e nessun bambino è stato mai lasciato fuori delle aule. Nel settore dei lavori pubblici molte le cose fatte come i lavori alla storica sede comunale (ancora in fase di ultimazione) cosi come quelli al palazzo Ex Eca che verrà utilizzato nei prossimi mesi ed anni”. Il tutto si è chiuso con la consegna delle targhe ricordo a tutti i consiglieri tra gli applausi dei presenti (Foto in pagina)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento