menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
LAbico Striscia pa

LAbico Striscia pa

Labico, le carte pazze su Striscia la Notizia. In città l’inviato Riccardo Trombetta

Giornata a dir poco movimentata a Labico. In mattinata è arrivata la troupe di Striscia La Notizia con l’inviato Riccardo Trombetta e ad accoglierlo in piazza vi erano oltre 200 persone con le cartelle verdi sventolanti.

Giornata a dir poco movimentata a Labico. In mattinata è arrivata la troupe di Striscia La Notizia con l'inviato Riccardo Trombetta e ad accoglierlo in piazza vi erano oltre 200 persone con le cartelle verdi sventolanti.

La notizia dell'arrivo degli inviati del noto programma mediaset di Antonio Ricci si era diffusa già dal tardo pomeriggio di mercoledì. Il simpatico Trombetta è giunto nella città casilina per l'oramai nota vicenda delle "cartelle pazze" ovvero degli oltre 9 mila accertamenti che il comune, tramite una società toscana che ha vinto un bando di gara oltre 2 anni fa, ha inviato ai cittadini con alcune che superano anche le ragguardevoli cifre di 20 mila euro. Gli accertamenti riguardano le tasse sulla casa, i terreni e sullo smaltimento dei rifiuti dagli anni 2010 al 2014 ma nell'intreccio dei dati dalle diverse fonti sono stati fatti degli errori grossolani. In piazza del Mercato, come dicevamo in apertura, Trombetta è stato accolto da molti cittadini infuriati che hanno raccontato le loro disavventure e da due consiglieri di opposizioni che hanno spiegato cosa stesse succedendo nello specifico. Di seguito l'uomo dal completo blu con tanto di trombetta attaccata è salito al primo piano del Comune dove ha intervistato il sindaco. Alfredo Galli, in una lunga intervista durata più di dieci minuti, ha spiegato passo dopo passo la vicenda di questi accertamenti, dopo aver ammesso che da parte della società ci sono stati degli errori e che quindi molte cartelle sono errate e che queste verranno prontamente annullate. Il sindaco ha ribadito che i termini per il ricorso alle cartelle sono stati prologati a 90 giorni e che in questo lasso di tempo verranno analizzate dagli addetti della società tutte le cartelle caso per caso. In questi giorni gli addetti della società verranno portati a 4 e lavoreranno anche il sabato mattina, ma non ci sarà nessun annullamento generalizzato. Inoltre, Galli ha anche confermato che una volta risolte tutte le varie problematiche grazie a questa operazione già dal 2016 sarà possibile abbassare le tasse.

DF

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento