Ceprano, lastre di eternit e calcinacci abbandonati su un terreno. Scatta la denuncia

I militari della stazione di Ceprano hanno deferito in stato di libertà il legale rappresentante di una nota società per abbandono illecito di rifiuti pericolosi

Da tempo i carabinieri della compagnia di Pontecorvo, agli ordini del tenente Vittorio De Lisa hanno predisposto dei servizi di controllo sul territorio  proprio  per contrastare il deprecabile  fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti   illeciti e  pericolosi. E proprio nel corso di  questi servizi  i militari  della stazione di Ceprano,  coordinati dal maresciallo Bruno Falena  hanno scoperto  un appezzamento di  terreno dove  erano stati  scaricati  illecitamente  fustoni  di calcinacci, plastica,  lastre di  marmo e di eternit frantumate. Il  pericoloso  materiale, ricordiamo, sarebbe causa di neoplasie  polmonari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro 

Per la  cronaca  va detto  che questa  volta,  a dare un valido aiuto  ai carabinieri  sono stati  proprio dei privati  cittadini   i quali  hanno denunciato in  caserma  la situazione di  degrado  e di pericolosità che si era  venuta a  creare in  quell’area di  600 metri quadrati  ubicata  vicino al centro abitato. A seguito di  tali fatti nella   giornata di ieri è scattato il  blitz. L’intera  zona  è stata  transennata  e sequestrata,  e il  proprietario del terreno,  un ventinovenne  legale  rappresentante di una nota società è stato denunciato in stato di libertà, poiché ritenuto responsabile del reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento