Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Minaccia di morte i familiari che scappano in strada, salvati dai poliziotti

Dopo l'ennesima lite scaturita dalla richiesta dei soldi per la droga sono intervenuti gli agenti di Frosinone

Dopo l'ennesimo litigio per i soldi per la droga i genitori hanno deciso di avvisare le forze dell'ordine per paura che il figlio potesse fare loro del male e sono scappati in strada. Il tutto è avvenuto nei giorni scorsi quando i poliziotti di Frosinone ha tratto in arresto un venticinquenne del posto per il reato di maltrattamenti in famiglia. Il personale della Squadra Volante della Questura di Frosinone era intervenuto in un’abitazione del Capoluogo, dopo che il padre del ragazzo aveva richiesto l’intervento di una Volante.

Il giovane aveva chiesto del denaro ai genitori, soldi che gli sarebbero serviti per acquistare droga, ma al rifiuto di questi aveva iniziato ad inveire contro di loro, minacciandoli di morte qualora non avessero provveduto a consegnargli il denaro. Poi ha anche tentato di strappare una catenina d’oro dal collo della madre, senza riuscirci.

La violenza dell’aggressione era tale per cui la madre, il padre e la sorella per evitare il peggio, si sono visti costretti a fuggire in strada dove hanno atteso l’arrivo dei poliziotti.

Gli agenti fortunatamente sono giunti in brevissimo tempo e, dopo aver bloccato l’uomo e messo al sicuro le vittime, lo hanno tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia. Il giovane, purtroppo, non è nuovo a episodi simili nei confronti dei propri familiari e, anche in considerazione di ciò, dopo l’arresto è stato condotto in carcere su disposizione del Pm di turno. Il Gip ha convalidato l’arresto e disposto la detenzione in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte i familiari che scappano in strada, salvati dai poliziotti
FrosinoneToday è in caricamento