Monte Compatri, rifiuti: si differenzia. Buone pratiche per sporcare meno

Obiettivo: ridurre i rifiuti. È questo il significato della campagna Monte Compatri si differenzia, che ha preso il via per incentivare i cittadini a produrre meno immondizia: un percorso di informazione per la promozione di buone pratiche.

Obiettivo: ridurre i rifiuti. È questo il significato della campagna Monte Compatri si differenzia, che ha preso il via per incentivare i cittadini a produrre meno immondizia: un percorso di informazione per la promozione di buone pratiche.

Durante la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti; l’amministrazione comunale, grazie a fondi regionali, ha iniziato un percorso di azioni concrete per la promozione di buone e sane abitudini, volte a diminuire la quantità di materiali da portare in discarica, anche se differenziati.

Attraverso una serie di incontri e azioni di sensibilizzazione i monticiani potranno conoscere in che modo ridurre il peso dei sacchetti e collaborare, così, alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Il progetto è anche finalizzato a incentivare e sostenere le realtà territoriali che si occupano di riuso dei materiali e riparazione.

Verranno inoltre attivate due compostiere collettive per lo smaltimento autonomo dei residui organici della mensa scolastica. Il primo appuntamento con il territorio sarà domenica 4 dicembre, dalle 10:00 alle 12:00, in piazza Garibaldi. Info point con laboratori sul compostaggio e attività di riciclo creativo anche per i più piccoli.

Il 12 dicembre il sindaco Marco De Carolis e l’assessore all’Ambiente, Claudio Gara, incontreranno gli studenti dell’Istituto comprensivo di Monte Compatri per presentare le compostiere collettive e condividere con loro questo importante cambiamento che coinvolgerà direttamente tutti i giovani del territorio.

“È con orgoglio che iniziamo questo percorso insieme alla nostra comunità. Dall’ottobre 2014 abbiamo avviato il cammino della raccolta differenziata. Adesso, a due anni di distanza, con l’introduzione delle pratiche territoriali di riduzione dei rifiuti, daremo nuovo slancio a questo importante tema cercando di tornare ad abitudini tradizionale di recupero, riuso e riciclo che rappresenteranno un vantaggio per tutto il territorio”, spiega il primo cittadino compatrese, De Carolis.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo fieri – aggiunge Gara – di aver condotto a termine il lungo iter che ha caratterizzato questo progetto, presentato per la prima volta in Regione Lazio nel 2010. Queste attività ci permetteranno di sostenere anche chi, a Monte Compatri, già realizza attività di riparazione, riuso e riciclo e di dare un sostegno ad un nuovo tipo di imprenditoria artigianale compatibile con l’ambiente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento