M.S.G. Campano, uno schiaffo alla dignità dei bisognosi. Decine di confezioni di latte scaduto gettate in più zone del comune

Dopo i primi ritrovamenti in località Laoria spuntano altri contenitori in zona Colli. A fotografare lo scempio è il presidente dell'associazione Fare Verde

Sono passati solo pochi giorni da quando su questo testata pubblicammo le parole di denuncia del presidente dell'associazione Fare Verde Monte San Giovanni Campano con le quali, Marco Belli, portava all'attenzione pubblica le segnalazioni a lui giunte sulla consegna di confezioni di latte scadute alle famiglie indigenti del comune. A distanza di una settimana, lo stesso, torna sull'argomento che nel frattempo ha assunto una dimensione ancora grave. Decine di quei brik sono stati gettati tra arbusti e cespugli. Un vero schiaffo alla dignità delle persone che hanno davvero bisogno degli alimenti donati dalla Caritas e un enorme danno all'ambiente nonchè un dispendio di risorse economiche per chi dovrà provvedere a ripulire la zona. 

Un nuovo tipo di rifiuti

«Dopo le bonifiche realizzate dal Comune di Monte San Giovanni Campano inizia di nuovo l'abbandono dei rifiuti e questa volta oltre al solito ingombrante abbandonato ci sono rifiuti di una nuova categoria. Ebbene in località Laoria e in prossimità dell'area ex depuratore oltre all'immancabile frigorifero sono stati abbandonati rifiuti umanitari. Sono state abbandonate numerose confezioni che riportano la scritta Aiuto Nazionale Prodotto Non Commercializzabile. Confezioni che appartengono senza alcun dubbio - aggiunge Marco Belli, presidente dell'associazione Fare Verde - allo stesso lotto di latte che la Caritas ha consegnato alle persone indigenti di Monte San Giovanni Campano oltre il Termine Minimo di conservazione.

Un oltraggio nei confronti di chi ha bisogno

Oltre allo schiaffo alla miseria dei veri poveri questo tipo di comportamento incivile non è tollerabile in quanto il latte non più edibile va smaltito con apposita procedura. Fare Verde inoltrerà segnalazione scritta al Comando dei Vigili Urbani e questa volta anche se è inusuale al Sig. Vescovo di Frosinone perchè non è la prima volta che la nostra Associazione trova rifiuti etichettati come aiuto umanitario. Stessa identica segnalazione verrà inviata al Consigliere Comunale filo Caritas per capire che tipo di problema ha l'organizzazione che presiede nel consegnare gli aiuti umanitari in tempo utile visto che il cibo viene abbandonato lungo la strada. Si ricorda infine che tutti i rilevamenti fotografici eseguiti da Fare Verde sono geo localizzati con il gps».

Aggiornamento

Altre confezioni sono state rinvenute successivamente anche a Colli. Ma si teme che possano essere molte di più sparse su tutto il territorio. Man mano aggiorneremo il triste album fotografico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, 147 nuovi casi in provincia di Frosinone. Positivo anche un dipendente comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento