menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fumerale Alessio Brandi Monterotondo persone

Fumerale Alessio Brandi Monterotondo persone

Monterotondo, grande commozione ai funerali del giovane Alessio Brandi

In tanti si sono radunati per l’ultimo saluto ad Alessio Brandi, il 26enne eretino che ha perso la vita in un tragico incidente stradale con la moto, avvenuto lo scorso 28 luglio, a Monterotondo.

In tanti si sono radunati per l'ultimo saluto ad Alessio Brandi, il 26enne eretino che ha perso la vita in un tragico incidente stradale con la moto, avvenuto lo scorso 28 luglio, a Monterotondo.

Le esequie si sono tenute nel primo pomeriggio di sabato 1 agosto, nella chiesa del Duomo.

Il feretro è stato accolto da una gran quantità di persone, accorse nonostante il gran caldo. Sulla facciata del "pincetto" una grande foto che ritraeva Alessio insieme alla sua amata moto, con scritto: "Chi muore facendo quello che ama, muore col sorriso". La stessa foto stampata su tante magliette bianche, numerosissime, in chiesa, indossate da tutti gli amici di Alessio. Vicino la gigantografia non sono mancati gli striscioni della sua amata Lazio, altra grande passione del giovane di Monterotondo. La chiesa, gremita, non riusciva contenere tutti i presenti, in un silenzio assordante, spezzato solo dal dolore per la perdita di una giovane vita.

Tante le persone che si sono strette attorno alla famiglia: parenti, conoscenti, ma soprattutto gli amici di Alessio, che "era un ragazzo giovane pieno di vita, con tanti interessi e tante passioni tra cui quella dell'amicizia vera" come ha spiegato Don Paolo durante il rito funebre.

Il parroco ha espresso con sentita difficoltà le parole di conforto alla famiglia Brandi, per la perdita così inaspettata e prematura del giovane figlio, ricordando l'importanza della fede.

Don Paolo ha inoltre ricordato che gran lavoratore era il giovane, "colonna portante dell'attività di famiglia" e la capacità di Alessio di "leggere con ironia la vita". "Il suo sguardo non si è spento e anzi ci ricorderà che la vita è un dono grande, che vale la pena di essere vissuta" ha continuato il parroco. Al termine della celebrazione, gli amici hanno voluto salutare a modo loro Alessio, dedicandogli dei versi che lo hanno ritratto con ironia e affetto, l'ironia che da sempre lo contraddistingueva. Un forte e sentito applauso ha spezzato il silenzio. All'uscita del feretro dalla chiesa del Duomo, è salita ancora di più la commozione tra i presenti: un gruppo di tifosi laziali ha cantato uno dei cori, per salutare a proprio modo Alessio. Le note dei "Giardini di Marzo" di Lucio Battisti si sono alzate nell'aria, seguite da quelle degli 883, entrambi artisti molto amati dal giovane. Abbassata la musica si è levato forte il rombo dei motori: non potevano mancare gli amici bikers, che hanno salutato Alessio accompagnando il carro funebre in sella alle proprie moto. Un ultimo striscione a salutarlo: "Il tuo nome splenderà scritto su una nuvola per la vita intera". MR
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento