menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monterotondo Via Cavour

Monterotondo Via Cavour

Monterotondo, nel fine settimana il progetto Educare alle differenze

Monterotondo aderisce a “Educare alle Differenze” (Roma, 20 e 21 settembre) appuntamento promosso su tutto il territorio nazionale da oltre duecento realtà tra associazioni, scuole, case delle donne, spazi sociali e centri antiviolenza.

Monterotondo aderisce a "Educare alle Differenze" (Roma, 20 e 21 settembre) appuntamento promosso su tutto il territorio nazionale da oltre duecento realtà tra associazioni, scuole, case delle donne, spazi sociali e centri antiviolenza.

Obiettivo dell'iniziativa quello di stabilire sinergie e connessioni tra chi, dentro e fuori la scuola, realizza progetti dedicati alla valorizzazione delle differenze, alla pluralità dei modelli familiari, al contrasto agli stereotipi di genere, alla prevenzione di bullismo, omofobia, transfobia e violenza maschile contro le donne, tra chi intende la scuola come spazio in cui coltivare rispetto, libertà e senso critico.

Le iniziative della due Giorni si svolgeranno nella scuola Di Donato, storica realtà multietnica nel quartiere Esquilino, secondo un programma che prevede tavoli di lavoro tematici e una assemblea plenaria conclusiva. Saranno tuttavia precedute decine di appuntamenti in diverse città italiane, tra cui quello di Monterotondo di Giovedì 18 Settembre (ore 17,00, Biblioteca Comunale in piazza don Minzoni): una Maratona di letture animate per bambine e bambini a cui sono invitati anche genitori, educatori e operatori sociali e culturali del territorio. Parteciperanno all'iniziativa, realizzata in collaborazione con l'associazione culturale "Circusnavigando", gli assessori promotori dell'adesione: quello alle Politiche educative Riccardo Varone, alle Pari opportunità e diritti Alessia Pieretti e alle Politiche sociali Anna Foggia. «Siamo lieti ed orgogliosi di aver aderito ad "Educare alle differenze" - afferma quest'ultima - un evento ambizioso, cresciuto dal basso e con il passaparola online, per tessere un filo tra i soggetti singoli e collettivi impegnati in Italia nella decostruzione degli stereotipi di genere e nella valorizzazione delle differenze». «Proseguiamo - conclude il sindaco Mauro Alessandri - nel nostro impegno per una comunità partecipata, unita nella difesa della dignità delle persone, tutte uguali tanto nei diritti quanto nei doveri, nella valorizzazione delle differenze come occasione di confronto e crescita».
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento