rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Malasanità / Alvito

Muore dopo due ricoveri e tra atroci dolori, sette medici indagati

La Procura di Cassino ha aperto un'inchiesta dopo la denuncia presentata dai familiari di Vincenza Eramo, la pensionata di 76 anni residente ad Alvito e deceduta al 'Santissima Trinità'

Saranno i risultati dell'autopsia a stabilire se Vincenza Eramo è deceduta per negligenza da parte dei medici del 'Santissima Trinità'. La pensionata residente ad Alvito di 76 anni, per ben due volte è arrivata al pronto soccorso del nosocomio di Sora in preda a dolori lancinanti all'addome. La prima volta è stata dimessa in breve tempo ma al riprensentarsi delle atroci fitte, i familiari l'hanno nuovamente portata in ospedale. 

Qui, nel giro di qualche ora, il quadro clinico della donna è precipitato a tal punto che ogni strenuo tentativo di salvarle la vita è stato vano. Un decesso sul quale i familiari intendono fare piena luce e per questo hanno presentato denuncia in Procura a Cassino.

Il magistrato di tuno, il sostituto procuratore Alfredo Mattei, ha quindi disposto l'autopsia che si è svolta nella giornata di giovedì ed ha iscritto nel registro degli indagati tutti coloro che sin dal primo ingresso in ospedale a Sora, hanno avuto modo di visitare o assistere la povera donna. Sette persone tra medici ed infermieri si sono viste notificare l'avviso di iscrizione nel registro degli indagati con l'accusa di 'omicidio colposo'. Un atto dovuto per consentire al magistrato ed ai carabinieri di acquisire elementi di prova e testimonianze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore dopo due ricoveri e tra atroci dolori, sette medici indagati

FrosinoneToday è in caricamento