Morte Manolo Spada, i genitori vogliono sapere la verità

Il padre e la madre delll sfortunato 14enne si sono rivolti all'avvocato Luigi Tozzi per essere rappresentati nelle opportune sedi. Questa mattina verrà effettuato l'esame autoptico

I genitori del ragazzino precipitato da un lucernaio ubicato al sesto piano di uno stabile in via Selva  Piana a  Frosinone, si sono rivolti all'avvocato  Luigi  Tozzi  per essere rappresentati nelle opportune  sedi. Loro  vogliono  sapere cosa  sia  realmente accaduto  quel  tragico  pomeriggio in cima a quel palazzo. Vogliono sapere se quella morte così assurda poteva essere evitata. Intanto, questa mattina alle 12.40 verrà effettuato l’esame autoptico  sulla  salma  del povero  Manolo Spada.  L’autopsia   verrà effettuata dalla dottoressa Liviera di Roma.  

I sopralluoghi

Già da ieri sono iniziati i sopralluoghi da parte dei tecnici incaricati dall'Ater di esamnirare lo stato dei luoghi.  Quel lucernaio, come  già   ribadito dal presidente  dell'Ater  Antonio Ciotoli doveva essere un luogo inaccessibile a tutti. Manolo era proprio lì che si  riuniva con i suoi amici per giocare, per ridere, per parlare delle  ragazzine che cominciavano loro a far battere  il cuore. Quel  lucernaio, dunque, si era trasformato in un punto di aggregazione e di svago non soltanto per lo sventurato ragazzino  ma anche per  tanti suoi coetanei.

La ricostruzione

Gli agenti della Squadra Mobile che sono giunti sul posto subito dopo la disgrazia,  hanno  cercato di  ricostruire  la scena  di quello schianto sul pianerottolo dopo un  volo di oltre quindici  metri. Molte le risposte ai tanti interrogativi dovrebbero arrivare dai risultati dell'esame autoptico. Il  ragazzino ha sfondato il lucernaio con il suo peso, ma prima di precipitare era rimbalzato più volte  sull'ernorme finestrone? Le  ferite  riportate ai piedi  potrebbero dare queste risposte.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento della  tragedia  Manolo,  ricordiamo, si  trovava  in compagnia  di   tre  suoi amici. Uno di loro aveva, persino, cercato di afferrarlo tendendogli la sua mano, ma senza  riuscirci.  La cosa  più importante  adesso  da  capire  è se questa morte poteva essere evitata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento