Domenica, 21 Luglio 2024
Il fatto / Ceprano

Tragedia in fabbrica, ci sono degli indagati per la morte di Vincenzo De Lorenzis

La Procura di Frosinone ha aperto un fascicolo come atto dovuto, necessario per lo svolgimento di accertamenti irripetibili

Aperta un'indagine per chiarire la dinamica dell'incidente sul lavoro che ha provocato la morte dell'operaio Vincenzo De Lorenzis, 58 anni. Delle persone sono al momento indagate, come atto dovuto e necessario allo svolgimento di accertamenti irripetibili. Il magistrato ha inoltre disposto il sequestro del mezzo con il quale lo sfortunato dipendente, residente a Pontecorvo, stava facendo manovra e dell'area dove si è verificato l'incidente. Disposta anche l'autopsia che servirà a certificare le cause del decesso avvenuto quasi certamente per trauma cranico. 

Le indagini sono svolte dagli ispettori dello Spresal e dai Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo unitamente al personale della stazione di Ceprano. Gli inquirenti raccolto testimonianze ed elementi che ora saranno forniti al sostituto procuratore titolare dell'indagine.

Il dramma si è consumato nella mattinata di mercoledì 19 giugno, in via Cornete a Ceprano. Qui Vincenzo De Lorenzis, sposato e padre di tre figli, stava lavorando quando è stato colpito alla testa da un'enorme trave in acciaio. Un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in fabbrica, ci sono degli indagati per la morte di Vincenzo De Lorenzis
FrosinoneToday è in caricamento