rotate-mobile
La prevenzione

'Ritocchini estetici' senza autorizzazione, centro medico ciociaro rischia la chiusura dopo l'ispezione dei Nas

Le attività passate al setaccio in tutta la provincia sono state dieci mentre i titolari dell'attività abusiva si sono visti notificare una multa da mille euro. Oscurati otto siti web che vendevano prodotti fuori legge

Un centro estetico situato in provincia di Frosinone era privo di autorizzazione all’esercizio. A scoprirlo sono stati i Nas che hanno richiesto un provvedimento di chiusura e contestato ai titolari una violazione amministrativa per un importo di euro 1.000. I controlli hanno riguardato complessivamente 25 strutture (di cui 15 nella provincia di Latina e 10 nella provincia di Frosinone) che ospitano centri estetici e studi medici estetici

I recenti episodi di cronaca di interventi di chirurgia estetica effettuati da personale non qualificato che, per soli fini di lucro, eseguono pratiche riservate esclusivamente ai medici, sottovalutando le gravi conseguenze che possono derivare da prestazioni eseguite in assenza di adeguata preparazione professionale, con apparecchiatura non idonea e in locali carenti dei minimi requisiti sanitari e strutturali, hanno portato i Carabinieri dei NAS, d’intesa con il Ministero della Salute, a condurre una campagna di controllo, su tutto il territorio nazionale, finalizzata alla verifica della corretta erogazioni delle prestazioni di medicina estetica.

I controlli sono stati indirizzati a verificare l’idoneità tecnica dell’attrezzatura impiegata, la sussistenza dei requisiti igienico-strutturali e organizzativi, il possesso delle previste autorizzazioni, la presenza di qualifiche professionali, con particolare riguardo all’applicazione di filler, impianti cutanei ed altre procedure tra cui anche i trattamenti mediante il fattore di crescita PRP (plasma ricco di piastrine) per la biorivitalizzazione della pelle, tutte pratiche che per loro natura sono le più soggette ad essere eseguite abusivamente. Le attività di controllo sono state estese anche al web al fine di verificare l’offerta in vendita e/o la pubblicità illegale di medicinali e dispositivi medici utilizzati abusivamente nel campo della “medicina estetica”. L’attività di monitoraggio on-line ha determinato l’oscuramento di 8 siti web. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ritocchini estetici' senza autorizzazione, centro medico ciociaro rischia la chiusura dopo l'ispezione dei Nas

FrosinoneToday è in caricamento