Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Neonato morto, cinque indagati: nei guai quattro infermieri e un medico pediatra

L'iscrizione nel registro dei reati ha riguardato il personale in servizio nel reparto di Neonatologia il giorno dell'improvviso decesso del piccolo Antonio. Venerdì l'autopsia

L'ospedale 'Fabrizio Spaziani'

Cinque indagati per la morte del piccolo Antonio, il bimbo di soli quattro giorni, deceduto nel reparto di Neonatologia del 'Fabrizio Spaziani' di Frosinone. A finire nel mirino del magistrato, il sostituto procuratore Barbara Trotta e degli investigatori della Squadra Mobile della questura, coordinati dal vice questore Carlo Bianchi, sono state quattro infermiere ed il medico pediatra in servizio domenica sette gennaio 2018. 

La ricostruzione

Il neonato, venuto alla luce senza problemi, sano e con parto privo di criticità, il quattro gennaio scorso, è deceduto domenica mattina. Inutile ogni tentativo di rianimazione. Il piccolo, primogenito di una coppia di giovani residenti a Priverno, Gertrude e Armando Sciscione, titolari di una pizzeria nel centro della cittadina pontina, potrebbe essere deceduto a seguito di un rigurgito anche se non viene esclusa nessuna ipotesi, neanche quella di una malformazione congenita. Per questo motivo la Procura ha disposto che venga effettuata l'autopsia. L'esame servirà a fugare ogni dubbio ed a chiarire la posizione degli indagati che devono rispondere di 'omicidio colposo'. Dagli interrogatori è emerso che la madre, essendosi accorta delle difficoltà respiratorie del bimbo ha chiesto l'intervento di un medico. La flebo che gli stavano somministrando si era bloccata e poco dopo il bambino era diventato scuro e aveva smesso di respirare. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. La Procura, dopo il sequestro delle cartelle cliniche di madre e figlio, ha disposto anche il sequestro della flebo e della culla termica.  

Il medico legale e i periti di parte

Il medico legale nominato dal magistrato, la dottoressa Maria Viglialoro, ha chiesto di essere affiancata da altri due consulenti, un neonatologo e un esperto di decessi in culla. I familiari, assistiti dagli avvocati Angelo Fiore e Filippo Iacovacci, hanno nominato come medico legale, il dottor Giuseppe Manciocchi. I quattro infermieri ed il medico pediatra hanno invece nominato come perito tanatologo, la dottoressa Daniela Lucidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto, cinque indagati: nei guai quattro infermieri e un medico pediatra

FrosinoneToday è in caricamento