rotate-mobile
Cronaca

Torna la neve sulle montagne ciociare, è la volta buona per l'apertura degli impianti?

Da questa mattina le precipitazioni nevose sopra i 1600 metri sono abbastanza costanti e sono diversi i centimetri che si sono accumulati sul terreno

La perturbazione che da ieri sta sferzando anche le zone del centro Italia sta portando la tanto attesa neve sulle montagne del nord della Ciociaria. Dopo qualche fiocco nella giornata della Befana da questa mattina la 'dama bianca' sta scendendo in maniera più copiosa sia a Campo Staffi sopra ai 1600 metri di altezza e sia a Campo Staffi che a Campocatino.

Dalle prime ore della mattina le precipitazioni nevose sono state abbastanza costanti e verso l'ora di pranzo erano già diversi centimetri di neve quelli che si erano posati sulle case, sui manti erbosi delle piste da sci e sull'asfalto.

Diverse quindi le zone dei Monti Simbruni nel nord della provincia di Frosinone che si sono imbiancate e la speranza è che nei prossimi giorni continui a cadere altra neve visto che le temperature dovrebbero mantenersi basse.

Cosi facendo se si arrivasse almeno a una trentina di centimetri si potrebbe auspicare l'apertura degli impianti di risalita a Campocatino, nel comune di Guarcino, dove è tutto pronto per iniziare la nuova stagione ed a Campo Staffi (Comune di Filettino) dove nelle prossime ore scadrà il prolungamento del secondo bando indetto dal comune per il quale, a detta del sindaco De Meis, ci sarà una società del posto pronta a prendere in gestione gli impianti che nelle settimane scorse sono stati testati e collaudati.

A tutti gli appassionati di sci della zona e della montagna d'inverno non resta che sperare e restare con lo sguardo rivolto verso il cielo
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la neve sulle montagne ciociare, è la volta buona per l'apertura degli impianti?

FrosinoneToday è in caricamento