Lunedì, 15 Luglio 2024
Il fatto

Operazione antimafia, le indagini toccano anche la Ciociaria

Arrestato Antonio Nicoletti, figlio di Enrico, l'ex cassiere della banda della Magliana nativo di Monte San Giovanni Campano

Tra gli arrestati nella maxi operazione della Direzione Investigativa Antimafia, coordinata dalla Dda di Roma, anche Antonio Nicoletti, figlio dell’ex storico componente della Banda della Magliana Enrico Nicoletti, nativo di Monte San Giovanni Campano e deceduto nel 2020. Nicoletti junior è accusato di essere al vertice della prima associazione, sulla quale si è focalizzata fin dall'inizio l'attività investigativa. Il legale con Monte San Giovanni Campano è sempre stato filiare tanto che nel dicembre del 2020 nella frazione di Colli si sono svolti i funerali di Enrico Nicoletti. Nella piccola località da anni è in stato di abbandono l'antico palazzo Nicoletti, confiscato e mai assegnato La prefettura di Frosinone, negl anni passati, ha emesso un decreto di abbattimento per lo stato delle mura che sono pericolanti

Eseguiti sequestri per oltre 131 milioni di euro. Le accuse contestate a vario titolo e a seconda delle posizioni sono di associazione a delinquere con l'aggravante mafiosa, finalizzata a commettere reati di estorsione, usura, armi, fittizia intestazione di beni, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego in attività economiche di proventi illeciti, aggravati dalla finalità di aver agevolato i clan di camorra Mazzarella-D’Amico, delle cosche della ‘ndrangheta Mancuso e Mazzaferro e del clan Senese.

Nel corso dell’indagine, avviata nel 2018 dalla Direzione Investigativa Antimafia- Centro Operativo di Roma, con il coordinamento della Dda, sono stati raccolti elementi su due associazioni per delinquere che attraverso una strategia di sommersione riciclavano ingenti profitti, infiltrando progressivamente attività imprenditoriali in apparenza legali in molteplici campi come la cinematografia, l'edilizia, la logistica, il commercio di auto e di idrocarburi. Sono state costituite così numerose società "fittizie" per emettere false fatturazioni grazie al supporto fornito, tra gli altri, da imprenditori e da liberi professionisti.
    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antimafia, le indagini toccano anche la Ciociaria
FrosinoneToday è in caricamento