Cronaca

Nuovo modello operativo dell’Agenzia di Formazione della Provincia

La proposta è stata illustrata alle sigle sindacali regionali, in un apposito incontro che si è tenuto presso la Sala giunta della Provincia di Frosinone

Continua l’azione di costruzione del nuovo modello operativo dell’Agenzia di Formazione della Provincia di Frosinone. Dopo il via libera del Consiglio provinciale, la scorsa settimana, la proposta di nuovo modello gestionale è stato illustrato alle sigle sindacali regionali, in un apposito incontro che si è tenuto presso la Sala giunta della Provincia di Frosinone.  

Un valore aggiunto

Due i punti fermi evidenziati nell’incontro: in primo luogo cosa si intende realizzare, ossia creare un nuovo soggetto allargato, innovativo, più solido economicamente, più rispondente alle nuove esigenze formative del territorio, che sappia dialogare con le imprese e con il mondo del lavoro e che metta la parola fine in maniera definitiva ai problemi che hanno caratterizzato il passato, costituendo al contempo un valore aggiunto per la formazione dei giovani e la riqualificazione dei lavoratori.

Posti di lavoro

In questo progetto parte essenziale sarà rappresentata dal personale, tutelando i posti di lavoro. Soddisfazione è stata espressa dal consigliere delegato Massimiliano Mignanelli: “L’incontro con i sindacati era un passaggio essenziale rispetto al nuovo modello di formazione che vogliamo realizzare.

Un punto di svolta

La serietà e la validità di questo percorso sta nel fatto che tutte le azioni e i provvedimenti sono il frutto di un costante e continuo dialogo con la Regione Lazio, con le parti sociali e con i lavoratori. In questi mesi abbiamo incontrato i funzionari regionali, abbiamo dialogato con le sigle sindacali, abbiamo costantemente informato i lavoratori, proprio perché tutto deve essere fatto per il meglio. Stiamo investendo su un nuovo modello più efficace e più funzionale, che può rappresentare un punto di svolta non solo per il sistema formazione ma anche per quello del lavoro”.

“In primo luogo voglio ringraziare il Collegio di Liquidazioneha aggiunto il Presidente Antonio Pompeoper l’importante lavoro che sta svolgendo. A loro avevamo dato un duplice mandato: mettere a punto un nuovo modello di gestione della formazione che fosse più efficace e più rispondente alle nuove esigenze del mondo del lavoro e tutelare tutte le professionalità che operano nell’Agenzia. Due punti che sono perfettamente contenuti nella bozza presentata e approvata dal Consiglio, a dimostrazione dell’attenzione con la quale stiamo operando e abbiamo sempre operato. Non dimentichiamo infatti che al momento dell’insediamento di questa amministrazione i lavoratori dell’Agenzia vantavano diverse spettanze arretrate. Le abbiamo sanate, perché crediamo nell’importanza del lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo modello operativo dell’Agenzia di Formazione della Provincia

FrosinoneToday è in caricamento