rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Cassino

Omicidio Feroleto, trent'anni alla madre-assassina del piccolo Gabriel

Il Gup del tribunale di Cassino, Domenico Di Croce, ha reso nota la decisione dopo la discussione con rito abbreviato.

Donatella Di Bona condannata a 30 anni. La morte violenta e crudele di Gabriel Feroleto, il bimbo di due anni e mezzo assassinato dalla madre a Piedimonte San Germano, non resterà impunita. Nella giornata di oggi, nell'aula Gup del tribunale di Cassino, si discuterà con rito abbreviato, la posizione di Donatella Di Bona che rischia di essere condannata al massimo della pena, trent'anni. Tanto hanno chiesto nel corso della requisitoria i magistrati e pubblici ministeri Valentina Maisto e Roberto Bulgarini Nomi

La confessione choc della madre

Il giudice Domenico Di Croce, dopo aver ascoltato alcune repliche della difesa, si riunirà in camera di consiglio e valuterà tutti gli elementi a carico della donna, oggi trent'enne che il 17 aprile del 2019 in località Volla ha soffocato il figlioletto con le mani mentre era in compagnia dell'amante nonché padre del bambino, Nicola Feroleto.

La posizione giudiziaria, anch'egli arrestato a tempo di record, unitamente alla donna, dai Carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Cassino, agli ordini del tenente Massimo Di Mario, si discuterà invece il 20 novembre quando ad emettere la sentenza a suo carico saranno i giudici popolari ed i componenti della Corte d'Assise presieduta da presidente del collegio penale, il magistrato Donatella Perna

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Feroleto, trent'anni alla madre-assassina del piccolo Gabriel

FrosinoneToday è in caricamento