Omicidio Gabriel, il geologo della Procura sulla 'scena del crimine' per analizzare erba e terra

Gli accertamenti serviranno a capire se Nicola Feroleto, padre del bimbo assassinato, abbia detto la verità. I campioni prelevati saranno comparati con il materiale rinvenuto nell'auto dell'uomo.

La geologa Giovanna Sacchi è il consulente della Procura che dovrà esaminare erba e terra rinvenuti sulle ruote dell'auto di Nicola Feroleto, padre del piccolo Gabriel assassinato a soli ventotto mesi dalla madre, e anche sugli abiti indossati da Donatella Di Bona nel momento dell'omicidio.

Le sconvolgenti parole della vicina di casa

Un atto importante ed essenziale quello voluto dal magistrato titolare della delicata inchiesta, il sostituto procuratore Valentina Maisto. I prelievi sulla 'scena del crimine' - quindi nel campo dove sarebbe avvenuto l'atroce delitto e nell'abitazione della donna dove successivamente avrebbe portato il piccolo oramai esanime - sono stati effettuati subito dopo il conferimento dell'incarico ed alla presenza dei Carabinieri del Reparto Operativo Provinciale e dei periti di parte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le immagini del luogo della tragedia

Le indagini proseguono senza sosta per cercare di capire se al momento dell'uccisione di Gabriel, come ha raccontato Donatella Di Bona durante i vari interrogatori, fosse realmente presente il padre del bambino oppure se lo stesso, come Nicola Feroleto ripete da un mese, sia andato via prima della tragedia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento