rotate-mobile
L'inchiesta / Santopadre

Ladro ucciso a fucilate: la perizia parla di legittima difesa

La relazione balistica scagiona il tabaccaio Sandro Fiorelli che lo scorso ottobre a Santopadre colpì a morte un albanese

E stata legittima difesa: la perizia balistica scagiona Sandro Fiorelli , il tabaccaio di Santopadre (Frosinone) che nell'ottobre del 2021 ha ucciso a colpi di fucile un ladro entrato nella sua abitazione. 

La Procura di Cassino ed i Carabinieri dopo mesi di indagini e verifiche hanno ricostruito l'esatta dinamica di quella folle notte d'autunno quando il commerciante ed il figlio si sono trovati 'faccia a faccia' con dei ladri entrati nella loro abitazione alla periferia di Santopadre. 

Nelle ore successive Fiorelli venne indagato per 'eccesso colposo di difesa': sin dai primi istanti, infatti, emerse che il Fiorelli reagito come conseguenza di grave comportamento assunto dalla vittima che nel fuggire fece il gesto di prendere la mira per sparare all'uomo . In realtà lo straniero era armato di una innocua scacciacani ma questo fiorelli non poteva certo saperlo e fece fuoco. 

La parola passa ora al magistrato Marina Marra che potrebbe chiedere l'archiviazione: poi il Gip a stabilire se il tabaccaio o meno finire sotto processo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro ucciso a fucilate: la perizia parla di legittima difesa

FrosinoneToday è in caricamento