rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
La vicenda / Alatri

Omicidio Morganti, ultima parola alla Cassazione: fissata l'udienza

Il prossimo 18 gennaio verrà posta la parola fine al processo per la morte del ventenne di Alatri, ucciso di botte nel marzo del 2017. In Corte d'Appello sconto di pena per Mario Castagnacci, Fortuna e Palmisani, oggi a piede libero

L'ultimo atto del processo per l'omicidio di Emanuele Morganti è stato fissato per il prossimo 18 gennaio. A dover decidere sulle sorti di Mario Castagnacci, Michel Fortuna e Paolo Palmisani, saranno i giudici della Corte di Cassazione.

In Corte d'Appello i tre buttafuori, accusati di aver ucciso di botte il ventenne di Alatri nel marzo del 2017, hanno ricevuto uno sconto di pena: 14 anni di reclusione a fronte della pena a 16 anni di reclusione per 'omicidio preterintenzionale' inflitta dalla Corte d'Assise di Frosinone.

Assolto in entrambi i gradi di giudizio Franco Castagnaci, padre di Mario che difeso dall'avvocato Marilena Colagiacomo, ha sempre riferito di non aver preso parte al pestaggio che ha poi provocato la morte del giovane di Tecchiena. 

Se nell'udienza del 18 gennaio gli Ermellini dovessero confermare la decisione presa dai colleghi, per i tre imputati, difesi dagli avvocati Bruno Giosuè Naso, Cristhian Alviani, Angelo Bucci e Massimo Carbone, si apriranno nuovamente le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Morganti, ultima parola alla Cassazione: fissata l'udienza

FrosinoneToday è in caricamento