rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Il sostegno / Alatri

Omicidio Thomas, i genitori di Marco Vannini: "Mai mollare nel cercare e chiedere giustizia"

Marina e Valerio hanno voluto mostrare il loro affetto e la loro vicinanza alla mamma e al papà del 19enne di Alatri assassinato

È arrivata gradita quanto inaspettata la solidarietà di Marco e Valeria Vannini (i genitori del ragazzo ucciso a Cerveteri e per la cui morte è in carcere l’intera famiglia Ciontoli) nei confronti di Federica e Paolo Bricca, i genitori di Thomas, il diciannovenne di Alatri assassinato con un colpo di pistola alla testa lo scorso 30 gennaio.

A un mese di distanza dall’agguato le indagini procedono a rilento e con grandi criticità con la Procura di Frosinone chiusa a riccio anche con la parte lesa. “Ai genitori di Thomas mi sento di dire -spiega mamma Marina - di non mollare mai neanche di davanti agli ostacoli più grandi ed insormontabili. Perché prima o poi la giustizia arriva. Mando un abbraccio forte a quella madre che piange disperata la morte del figlio e sono vicina a quel padre che si sta battendo per arrivare ad una verità. La vostra lotta sarà la nostra lotta”.

Marina e Valerio Vannini sono molto legati alla provincia di Frosinone, grazie all'amicizia instaurata nel corso degli anni con il compianto Guglielmo Mollicone, pade di Serena. Un affetto forte, dimostrato con la loro presenza fattiva in aula, il giorno della sentenza nel processo in Corte d'Assise, che si è tenuta a Cassino lo scorso 15 luglio e che ha portato all'assoluzione di tutti e cinque gli imputati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Thomas, i genitori di Marco Vannini: "Mai mollare nel cercare e chiedere giustizia"

FrosinoneToday è in caricamento