menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Willy, trovate tracce di sangue sugli abiti dei quattro aggressori. La prova 'regina'?

Si tratta di micro frammenti ematici isolati dai Carabinieri del Ris e che ora dovranno essere comparati con il Dna del 21enne di Paliano

Potrebbe essere la prova 'regina' che andrebbe ad incastrare definitivamente i quattro aggressori di Willy Monteiro. I Carabinieri del Ris avrebbero trovato tracce di sangue sugli abiti indossati da Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, la sera del massacro del 21enne di Paliano.

I primi sconcertanti risultati dell'autopsia

Minuscole tracce ematiche sarebbero state individuate ed isolate nel laboratorio di via Tor di Quinto che presto saranno comparate con il DNA italo-capoverdiano assassinato a calci e pugni nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre in largo Oberdan a Colleferro.

Le lesioni

Un pestaggio spietato, violento, crudele, che ha danneggiato in maniera irreversibile il cuore del giovane aiuto cuoco. I colpi assestati hanno anche lesionato gli organi interni tra cui polmoni, milza e pancreas. I risultati dell'autopsia svolta presso l'Istituto di Medicina Legale di Tor Vergata non lasciano spazio a dubbi e dalla relazione medico legale sono emersi altri dettagli raccapriccianti: gli aguzzini potrebbero aver utilizzato anche un bastone, una spranga o un tirapugni per infierire sulla vittima.

Se la comparazione dei frammenti ematici con il dna di Willy dovessere dare esito positivo, la posizione giudiziaria dei quattro diventerebbe ancor più difficile.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento