Cronaca

Processo Willy, seconda udienza, il tenente Roccazzello: "La testa del ragazzo scambiata per un pallone"

Ritorno in aula nel tribunale di Frosinone per far luce sull'omicidio del 21enne di Paliano. In Corte d'Assise, a porte chiuse, la testimonianza del comandante dei carabinieri di Colleferro e del tenente che ha visionato le immagini delle telecamere

Lucia Monteiro, la mamma di Willy, e il sindaco di Paliano Domenico Alfieri

Seconda udienza in Corte d'Assise questa mattina a Frosinone per i quattro giovani di Artena accusa di aver ucciso di botte Willy Monteiro Duerte.

I fratelli Marco e Gabriele Bianchi e Mario Pincarelli partecipano in video conferenza dal carcere di Rebibbia mentre l'unico imputato presente in aula è Francesco Belleggia che da quasi un anno beneficia degli arresti domiciliari. Tutti e quattro devono rispondere di 'omicidio volontario'.

L'udienza ha avuto inizio alle nove e vedrà man mano sfilare davanti alla Corte i primi testimoni. I genitori di Willy, la sorella ed i sindaci di Artena, Paliano e Colleferro, si sono costituiti parte civile. 

++ Articolo aggiornato alle 15.50 ++

Ore 11.00 - Il racconto del maresciallo Antonio Carella

"Alle 3.30 sono stato svegliato dalle grida di alcuni giovani che provenivano dalla piazza - così il comandante della stazione dei carabinieri di Colleferro, il primo a individuare gli aggressori - Mi sono affacciato ed ho visto un giovane a terra. Contemporaneamente sul cellulare mi è arrivata la foto di una targa dell'auto degli aggressori in fuga. Ho controllato e visto che era intestata alla moglie di uno dei fratelli di Marco e Gabriele Bianchi di Artena. Siamo andati in paese e li abbiamo trovati mentre entravano in un bar. Li abbiamo condotti in caserma".

Ore 15.00 - La testimonianza del tenente Roccazzello, comandante del Norm della Compagnia di Velletri

“Un’azione fulminea, veloce e molto aggressiva durata 1 minuto e 25 secondi. Dalle telecamere si vede che i Bianchi parcheggiano l’auto in via Bruno Buozzi, a Colleferro alle 3.23. Sono a 5 metri distanti da Willy. Scendono e al loro arrivo anche Pincarelli e Bellegia, che fino a poco prima sembravamo calmi, cambiano atteggiamento. Dopo il pestaggio ripartono, alle 3.24 e qualche secondo. Willy viene colpito dai Bianchi con un calcio. Cade a terra. Tenta di rialzarsi. Ma viene colpito nuovamente. Bellegia e Pincarelli lo colpiscono quando è già a terra. Pincarelli lo colpisce con i pugni. Bellegia gli sferra un calcio alla testa, ‘come se colpisse un pallone’, dirà poi uno dei loro amici intercettato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Willy, seconda udienza, il tenente Roccazzello: "La testa del ragazzo scambiata per un pallone"

FrosinoneToday è in caricamento